Emc2 a tutto storage per il canale

Dopo l’acquisizione di Rsa e Network Intelligence, gli annunci riguardano nuovi modelli e miglioramenti delle piattaforme esistenti. Midrange in primis

Un annuncio ogni mese e mezzo negli ultimi tre anni per un totale di venti società acquisite, di cui Rsa Security e Network Intelligence sono solo gli ultimi nomi di una lista che non intende esaurirsi. Emc2 parla chiaro e conferma l'intenzione di voler continuare a comprare competenze per allargare l'offerta aggiungendo complessità al proprio core, vale a dire l'information infrastructure. «Non è un caso - spiega Nino D'Auria, direttore generale di Emc2 Italia - che sempre negli ultimi tre anni abbiamo investito tre miliardi in R&D, di cui il 70% è stato speso per sviluppare il codice software dei nostri prodotti e quelli delle società acquisite». Ma tant'è. Se Rsa è destinata a diventare il brand di tutta l'offerta security di Emc2 (all'interno del quale, invece, il marchio Network Intelligence sparirà - ndr) e a mantenere i propri livelli di partnership e i suoi prodotti, come è accaduto per VmWare, anche in ambito storage gli annunci non mancano.

«E la parte più interessante per il nostro canale - conferma Maurizio Paci, marketing program manager di Emc2 Italia - riguarda sicuramente l'offerta Clariion e i nuovi prodotti Nas». In aggiunta all'annuncio di un nuovo modello Dmx all'interno della famiglia Symmetrix dotato, grazie a Symmetrix Management Console V5.3, di nuovi strumenti di gestione e di ulteriori componenti di sicurezza. Nell'offerta midrange (Clariion appunto) Emc2 propone la combinazione della connessione Fibre channel con quella iScsi per gestire differenti prestazioni e diversi livelli di servizio. Come spiega Paci: «Un elemento “combi” di grande distinzione sul mercato che conduce a noi quei partner che si rivolgono alla media industria e che vedono in Emc2 un modo nuovo di vendere storage». Non a caso, accanto ai nuovi sistemi Clariion Cx3-20 e Cx3-40, basati su architettura UltraScale completa di tecnologia Fb a 4Gb/s, il soft-ware Navisphere Quality of Service Manager permette di monitorare e di raggiungere obiettivi applicativi diversi secondo i livelli di servizio richiesti».

Anche sulla parte Network attached storage non sono mancati gli annunci. Emc2 ha, infatti, presentato la nuova generazione di sistemi di storage Ip della serie Celerra Ns40 ed Ns40G, dove G sta per gateway.
«Ottimizzati per chi vuole consolidare diversi file server, ma anche applicazioni Exchange, Sql od Oracle che girano su Direct attached storage - afferma Paci ‑, i nuovi sistemi forniscono da 16 a 32 terabyte di capacità utilizzabile in configurazioni a blade singolo o doppio».
I sistemi Celerra Ns80 ed Ns80G mettono a disposizione da 20 a 60Tb di capacità utilizzabile in configurazioni da 2, 3 o 4 blade, mentre con X-Blade 65 per Celerra Nsx il vendor ha annunciato anche «il grande consolidatore del file server» come lo ha definito Paci, in grado di supportare ethernet 10Gb con una capacità massima utilizzabile di 168 terabyte in un sistema Celerra Nsx.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here