Emc «si arrende» alla Snia

La società lascia perdere WideSky e aderisce allo standard Smi-S, garantendo la compatibilità ai propri utenti.

10 settembre 2003

Emc ha formalmente rinunciato ad affermare il proprio standard di storage management WideSky, in favore di quello, aperto, proposto dalla Snia (Storage networking Industry Association), Smi-S (Storage Management Initiative Specification).


Pare che il cambiamento di orizzonte possa essere ratificato entro la fine dell'anno.


Voci davano la casa di Hopkinton vicina a fare questo passo, in virtù di apprezzamenti indirizzati a Smi-S, fatti dalla società nei mesi scorsi.


WideSky, lanciato due anni fa per provare ad abilitare lo storage management pervasivo, nel frattempo aveva anche ricevuto adesioni dal mercato, ma, evidentemente, non come Smi-S.


Pertanto Emc, con grande responsabilità, si è piegata alla volontà dei più.


E il fatto che una grande realtà dello storage aderisca allo standard della Snia non fa che sospingere ulteriormente le sue possibilità di affermazione.


Nota importante, gli utenti delle soluzioni Emc conformi a WideSky, cioè VisualSrm, VisualSan e ControlCenter, avranno garantita la compatibilità a Smi-S entro il primo trimestre del prossimo anno.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome