Emc accusa Hitachi di plagio

Il numero uno dei sistemi per l’archiviazione, Emc, ha accusato il colosso nipponico Hitachi e la sua sussidiaria Hitachi Data Systems di aver violato una serie di brevetti software.

Il numero uno dei sistemi per l'archiviazione, Emc, ha accusato il colosso nipponico Hitachi e la sua sussidiaria Hitachi Data Systems di aver violato una serie di brevetti software. La denuncia arriva in una fase in cui Emc cerca di compensare la caduta dei margini dei sistemi hardware proprio con la vendita di soluzioni software. La denuncia è stata presentata presso la International Trade Commission e il tribunale distrettuale di Worcester, Massachusetts. Secondo Emc, Hitachi e la sua filiale statunitense Hds avrebbero violato sei diversi brevetti. Alla commissione che regola le attività di commercio con l'estero degli Stati Uniti Emc ha chiesto il blocco delle importazioni dei prodotti Hitachi oggetto del presunto plagio. Al momento dell'annuncio non erano ancora disponibili funzionari Hitachi in grado di commentare l'accaduto. Nel passato recente, concorrenti come Ibm e Hds hanno cercato di strappare a Emc una parte della sua quota di mercato attraverso una politica di forte sconto sui prezzi dei rispettivi sistemi hardware. Nel 2001, sul bilancio Emc il peso del fatturato relativo alla componente software è stato pari a 1,56 miliardi di dollari, una cifra che rappresenta il 22% del giro d'affari complessivo (pari a 7,1 miliardi). Nel frattempo, la vendita di sistemi Emc ha subito un forte calo. Sempre nel 2001, Emc controllava circa il 30% del mercato globale del software per storage. Un portavoce di Hds sostiene che le accuse di Emc rappresentano solo una manovra per contenere gli effetti negativi della concorrenza.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here