Elitel vs Telecom. Ora si va in tribunale

Prima il taglio improvviso delle linee e poi l’offensiva verso i propri clienti. Elitel barcolla ma reagisce

Colpita per il 70% del fatturato Elitel barcolla e punta sui tribunali per
tornare a sperare. In ballo ci sono duemila posti di lavoro (320 assunti, 473 da
stabilizzare in seguito a un accordo sindacale e il resto collaboratori) e una
società con 250.000 clienti. Giorgio Fatarella, presidente di Elitel,
non usa mezzi termini per accusare Telecom colpevole a suo dire
di avere tagliato le linee dei collegamenti voce e Adsl mentre era ancora in
corso la trattativa per la ristrutturazione del debito. Una decisione improvvisa
che ha messo in grave difficoltà i clienti e la società milanese che ha già
presentato denuncia contro Telecom, ha richiesto il ripristino
delle linee al Tribunale di Milano e sta presentando la documentazione per
l'amministrazione straordinaria.




La vicenda ha subito un accelerazione ai primi di luglio quando, a partire dal 3 Telecom ha iniziato a staccare le linee. Secondo Fatarella, però, fino al 6 dello stesso mese Telecom dichiarava aperta la trattativa per la ristrutturazione del debito.

Fondata
nel 2002 la società telefonica ha accumulato nei confronti di Telecom
106 milioni di debiti

. A marzo è subentrata la nuova proprietà che ha acquistato Elitel sulla base di un accordo che prevedeva “il 60% di sconto del debito e il 40% pagato a cinque anni a partire dal 2008”.




A fine maggio però Telecom ha chiesto il rientro di 99 milioni di euro entro trenta giorni. Questo, spiega Fatarella, dopo avere rifiutato tre offerte (varianti di quella principale) che sono state respinte con una sola motivazione: inaccettabile.

“Il costo per Telecom - aggiunge il presidente di Elitel - era di sessanta milioni di euro. Si vede che
hanno rifatto i conti e hanno pensato di fare ricorso a una
clausola, secondo noi vessatoria , del precedente contratto di ristrutturazione del debito che prevedeva in caso di mancato pagamento di una sola rata la risoluzione di tutti i contratti”
.




Il distacco delle linee è stato accompagnato da un'offensiva commerciale di Telecom che, aggiunge Fatarella, tramite il 187 avvisava i clienti Elitel del fallimento della società proponendogli nuove offerte. “Hanno utilizzato le informazioni della
rete per trasmetterle alla divisone retail”
dice con rabbia il presidente di Elitel “e i commerciali di Telecom in tre giorni hanno fornito servizi Adsl ai nostri clienti”.



Inesistente è stato anche il ruolo
dell'Authority

. “L'autorità se ne è lavata le mani e il dipartimento reti fino a oggi non ha emesso neanche un comunicato”. Per Elitel ora si prospetta una dura battaglia in tribunale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here