E intanto la Pcd annuncia la ThinkStrategy

Sulla scia del concetto di e-business sul quale Ibm sta lavorando ormai da sette anni e che ora entra in una nuova fase caratterizzata dall’idea di e-business on demand, la divisione Personal Computing (che segue oltre 4.000 rivenditori sul territorio) …

Sulla scia del concetto di e-business sul quale Ibm sta lavorando ormai da sette
anni e che ora entra in una nuova fase caratterizzata dall'idea di e-business
on demand, la divisione Personal Computing (che segue oltre 4.000 rivenditori
sul territorio) guidata per la South region da Paolo Degl'Innocenti
declina lo stesso concetto sulla nuova famiglia di pc client.
ThinkStrategy è il nome della nuova strategia che offrirà ai partner
di canale Ibm delle soluzioni di meccanizzazione aziendale attorno alle quali
costruire applicazioni, aggiungere valore e rendere, in definitiva, più
autosufficiente e autogestita possibile una qualsiasi stazione di lavoro. Il tutto
nell'ottica della riduzione del Total cost of ownership, tenuto conto che
l'80 per cento dei costi di acquisto di un pc è relativo al supporto,
gestione e mantenimento e il restante 20 per cento al costo dell'hardware
e del software.

In concreto, la nuova famiglia di pc introdotta da Ibm non annuncia novità
in termini di prestazioni o tecnologie, ma presenta un set di soluzioni, denominate
ThinkVantage Technology, che consentono ai clienti di comprimere quell'80
per cento di costi e che includono miglioramenti in termini di velocità,
capacità grafica, memorizzazione dati. Tra queste, già disponibili
all'interno del pc o scaricabili gratuitamente dal sito Internet della società,
ImageUltra Builder, per rispondere all'esigenza degli It manager di ridurre
il numero delle immagini software dei pc in gestione, Access Ibm, sistema che
collega i clienti ai servizi di assistenza e supporto per problemi di configurazione
e Rapid Restore Pc, software per il recupero di dati e applicazioni perse a seguito
di un guasto del sistema. Ma oltre che self-configuring e self-optimizing, i nuovi
tool introdotti mirano a rendere la macchina anche self-protecting grazie a Ess
(Embedded Security Subsystem), applicazione conforme agli standard di sicurezza,
ma gestita da Ibm attraverso un chip separato. Non manca, poi, System Migration
Assistant, software che semplifica la transizione da un vecchio a un nuovo personal
computer.

«Le ThinkVantage Technologies - precisa Degl'Innocenti - differenziano
l'offerta Ibm da quella dei nostri competitor anche in considerazione del fatto
che dopo la ricerca del processore più veloce, della maggiore capacità
di memorizzazione dati e di nuovi sistemi operativi che hanno caratterizzato la
prima fase dell'"era pc" e dopo il miglioramento dell'efficienza operativa, caratteristica
di una seconda fase, adesso occorre essere capaci di aderire a degli standard
aperti e presentare soluzioni in grado di rispondere a specifiche esigenze di
business»
. Sono previsti corsi di formazione per i Business Partner
Ibm su queste tecnologie, mentre sono a disposizione on line dei programmi di
self training per conoscenze di base.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here