E’ il debutto per Windows Media Center

Con una presentazione in grande stile, la società di Redmond fa debuttare il suo Windows Xp Media Center, un evento importante perché fa del pc un centro di controllo multimediale.

L'appuntamento era da tempo fissato per il 12
ottobre, data storica che per l'America e per il mondo in generale, ha
significato l'inizio di una nuova era.
Ed è stato questo il significato che
Microsoft ha voluto dare alla presentazione di Windows
XP Media Center Edition 2005
, l'inizio di una nuova era per l'home
entertainment. In realtà, le cose non stanno proprio così, perché questo non è
il debutto del software bensì la terza versione: le prime due sono state messe in
commercio più di un anno fa negli Stati Uniti, che sono serviti come banco di
prova per il prodotto.
Quel che è vero è che ora Windows Media Center,
rivisto e corretto rispetto alla release 2.0, è disponibile presso un più vasto
numero di paesi nel mondo, tra cui anche l'Italia, dove approda nelle forme più
disparate.
Infatti, nel caso di Windows Media Center, è più che mai vero che
anziché parlare del solo sistema operativo si deve parlare di soluzione,
di un insieme inscindibile di hardware e software in grado di fungere da centro
di controllo multimediale per l'entertainment casalingo.

In questo
senso, si va oltre il concetto di computer come è stato inteso sinora per
arrivare a dispositivi che ricordano sempre più un prodotto di alta fedeltà o di
elettronica di consumo. Va da sé che i partner che hanno completato la soluzione
dal punto di vista dell'hardware hanno potuto scatenare la propria fantasia nel
dar vita a prodotti con forme e fogge insolite, lontani anni luce dal design del
tradizionale personal computer.
D'altra parte, Microsoft ha imposto che la
gestione di Windows Media Center dovesse avvenire totalmente tramite
telecomando
, quindi eliminare la necessità di mouse e tastiera ha
consentito di svincolarsi dai canoni classici del look informatico. Nelle
intenzioni di Microsoft, Media Center 2005 dovrebbe essere "il miglior
sistema operativo disponibile per il mercato consumer
" e in effetti
supporta Tv ad alta definizione, registrazione su Dvd, device mobili e integra
tutto quanto può servire a un appassionato di home e digital entertainment,
partendo naturalmente da foto e musica. Il tutto, come detto, controllato da un
telecomando.
Da qui discende anche la possibilità di scaricare musica o
vedere film on-demand. In questo senso è stato siglato un accordo
con
Rosso Alice che ha già a listino una sessantina di
film e ha reso disponibile tutto il proprio catalogo di file Mp3.
Inoltre,
tramite il Monte dei Paschi di Siena, è possibile usufruire di
un servizio di home banking, sempre totalmente gestibile
tramite telecomando.
Dal canto suo, Microsoft ha attivato che consente di
consultare online i palinsesti televisivi e quindi di poter programmare in
automatico la registrazione dei programmi preferiti. Dalla stessa Microsoft sono
attesi altri aggiornamenti, per rendere sempre più prodotti compatibili con il
nuovo Media Center.
Innanzi tutto Windows Media Player 10 Mobile, destinato
a telefoni cellulari e Pda che si trasformerebbero in riproduttori digitali
portatili, integrabili con Media Center per la condivisione dei contenuti. I
primi esempi in questo senso si sono avuiti già da Creative Labs e Samsung. E
non è un caso che contestualmente a questo lancio Microsoft si appresti ad
aprire negli Stati Uniti e in altri otto Paesi il proprio Music Store, in
diretta competizione con quello di Apple.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here