Due variazioni sul tema da tenere d’occhio

Media Center è anche portatile. Nel gran calderone di partner che hanno aderito all’iniziativa di Microsoft ce ne sono tre particolari. Creative Labs, che ha avuto l’onore di aprire le danze dato che Bill Gates ne aveva mostrato il prodotto al C …

Media Center è anche portatile. Nel gran calderone di partner che hanno
aderito all'iniziativa di Microsoft ce ne sono tre particolari. Creative Labs,
che ha avuto l'onore di aprire le danze dato che Bill Gates ne aveva mostrato
il prodotto al Ces del 2004, Samsung e Toshiba. I primi due hanno realizzato
dei "gadget" portatili che montano il sistema operativo di Microsoft,
il terzo ha realizzato uno dei portatili più innovativi del 2004. Che
cosa si può fare con un dispositivo "Portable Media Center"?
Si può usare come album fotografico digitale, come visore per film e
video, come jukebox e, anche, come semplice agenda o compagno di lavoro. Non
è ancora un prodotto completo, ma ci può dare l'idea dell'evoluzione
di questi particolari dispositivi portatili. Intanto è più di
un lettore musicale portatile, visto che ha anche uno schermo a colori con una
buona definizione. Non è ancora un palmare, non può telefonare
e collegarsi a Internet mediante reti Wi-fi o Gprs/Umts, ma è solo questione
di tempo. E non è ancora una console portatile, come il Gameboy di Nintendo,
ma lo può diventare con qualche piccola miglioria alle componenti interne.
Il Qosmio di Toshiba, invece, ha (quasi) tutto ciò che ha un pc Media
Center con il vantaggio di essere più leggero, più sottile e,
evidentemente, più "portatile". Certo, i tre prodotti non sono
destinati a un utente alle prime armi e non sono per tutte le tasche, ma teniamoli
d'occhio.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here