Dropbox Transfer

Dropbox ha avviato il programma beta del servizio Dropbox Transfer, che consente a qualsiasi utente di inviare file, o gruppi di file, anche di grandi dimensioni, fino a 100 GB.

Il nuovo servizio non è ancora generalmente disponibile per tutti: a questo link è possibile iscriversi alla lista d’attesa per partecipare alla versione beta, tenendo presente che in questa fase i software, le funzionalità e i servizi non hanno ancora completato il loro ciclo di sviluppo e sono ancora sottoposti a test e valutazioni, e quindi non sono supportati e non possono essere considerati affidabili come i prodotti finali.

Dropbox è tra i più diffusi servizi di file hosting e cloud storage.

Naturalmente i file, in ambito lavorativo così come personale, oltre ad archiviarli è spesso necessario condividerli.

Dropbox offre strumenti di condivisione e collaborazione, ma a volte si desidera semplicemente inviare qualcosa a qualcuno senza doversi preoccupare di autorizzazioni, accessi e altro.

Per questo motivo uno degli strumenti più popolari risulta tuttora essere l’email, la posta elettronica.

Questa, tuttavia, pur con le funzionalità “jumbo” che molti provider ormai offrono, continua a presentare problemi nella gestione di file di grandi dimensioni e del processo collaborativo di invio e ricezione.

Dropbox TransferÈ sulla base di queste considerazione che l’azienda ha deciso di introdurre Dropbox Transfer, per offrire un modo rapido, semplice e sicuro per inviare file di grandi dimensioni a chiunque.

L’intento di Dropbox con Transfer è quello di fornire uno strumento per il trasferimento di file che offra la stessa comodità dell’email, senza i suoi limiti nelle dimensioni degli allegati. Con Dropbox Transfer, spiega l’azienda, è possibile inviare fino a 100 GB di file.

L’utente potrà semplicemente trascinare e rilasciare i file dal computer oppure aggiungere elementi archiviati in Dropbox.

Una volta creato il trasferimento, si ottiene un link che può essere incollato ovunque e inviato a chiunque, anche a qualcuno che non dispone di un account Dropbox. È possibile anche inviare, direttamente da Transfer, una email generata automaticamente. I destinatari, spiega Dropbox, riceveranno copie dei file, quindi gli originali rimarranno inalterati.

Dropbox TransferDropbox Transfer non si limita al banale trasferimento ma offre anche qualche opzione aggiuntiva. È possibile aggiungere, modificare o rimuovere una password così come impostare e modificare una data di scadenza, anche dopo aver inviato il link.

Inoltre, le notifiche di download consentono di verificare che i file inviati siano stati ricevuti. L’utente può anche vedere quante volte è avvenuto l’accesso al proprio link, con le statistiche di visualizzazione.

Dropbox Transfer consente inoltre di creare una pagina di download personalizzata per la propria azienda, in modo da offrire un look professionale. È possibile cambiare il colore di sfondo e l’artwork, oppure caricare una propria immagine, così come brandizzare la pagina con il logo della propria azienda, per presentare una funzionalità di file transfer personalizzata.

Dropbox Transfer, come dicevamo, è attualmente in versione beta, disponibile per utenti selezionati: l’azienda informa comunque che il servizio sarà presto disponibile per tutti gli utenti Dropbox. Maggiori informazioni a questo link.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome