Home Apps Dropbox, il file giusto al posto giusto al momento giusto

Dropbox, il file giusto al posto giusto al momento giusto

Le 30 applicazioni essenziali

Orientarsi nel mare di app non è un’impresa facile. A volte addirittura così laboriosa da indurre a rinunciare anche quando si parla di un’esigenza di lavoro. Eppure, a differenza di quelle per giocare o per il tempo libero, trovare le soluzioni giuste per la propria aziende è un’operazione ormai imprescindibile per garantire la flessibilità e la reattività dettate dagli scenari attuali. Per questo, abbiamo pensato di passare in rassegna i cataloghi di app alla ricerca di trenta tra le quali trovare l’indispensabile per la propria azienda.

Il cloud e la possibilità di sfruttare diversi dispositivi per modificare gli stessi file ha messo in evidenza l’utilità degli strumenti di sincronizzazione. Tra i primi a cogliere la tendenza, oggi Dropbox resta ancora una delle soluzioni più pratiche e versatili.

Pensato per le aziende, non necessariamente piccole, Dropbox si rivela utile anche per il singolo utente, il libero professionista e la famiglia. La semplicità d’uso è infatti uno dei punti di forza, supportata dalla versione gratuita per uso non professionale, con uno spazio di 2 GB.

Il cloud Dropbox al servizio della praticità

Per tutti, il denominatore comune resta lo spazio remoto, accessibile da una serie di dispositivi, via Web o con le relative applicazioni, così da poterne sfruttare l’intero potenziale.

La sincronizzazione infatti, è solo uno, in genere il primo, dei vantaggi di usare uno strumento di questo tipo. Anche e soprattutto per chi lavora in smart working, la possibilità di recuperare, modificare e trasmettere un documento in qualsiasi situazione sia disponibile una connessione, diventa presto sinonimo di efficienza e libertà.

Per esempio, quando si lavora in gruppo, Dropbox permette di definire uno spazio delimitato, indicando anche note e scadenze per mettere a punto i documenti. Per i collaboratori esterni, c’è anche la possibilità di caricare i file senza accedere al restante contenuto della cartella.

All’insegna della flessibilità inoltre, l’integrazione con una serie di software di collaborazione tra i più diffusi. L’elenco comprende infatti Trello, Zapier e Salesforce Slack, oltre a Gmail e Outlook.

Il piano giusto per ogni attività

A seconda del piano sottoscritto, si può anche contare sulla protezione dei dati. Tutte le modifiche effettuate negli ultimi trenta giorni possono essere salvate con rispettive versioni. All’occorrenza, i file possono essere recuperati direttamente dal sito dropbox.com.

Per l’uso personale, oltre all’offerta base gratuita, Dropbox prevede due modalità. Con un canone mensile di 9,99 euro lo spazio sale a 2 TB senza limitazioni sull’uso di dispositivi e backup di trenta giorni. Per le famiglie, a 16,99 euro al mese si possono registrare fino a sei utenti.

Le offerte per il mondo business partono da 16,99 euro al mese per il singolo professionista, con 3 TB di spazio e una buona libertà d’azione. Salendo, si può arrivare fino a 15 euro per utente al mese, aumentando lo spazio, il numero di utenti, la dimensione massima del singolo file e la gestione di autorizzazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php