Dove punta quel “link corto”? Ecco come scoprirlo

I servizi di “URL shortening” sono molto usati soprattutto in ambito social network. Ma camuffando il reale link possono nascondere insidie di sicurezza. Gli strumenti per saperne di più.

Con l'ampia diffusione dei social network ed i limiti imposti sui messaggi
da parte di alcuni di essi (si pensi a Twitter, ad esempio), è sempre
più frequente imbattersi nei cosiddetti "link accorciati" (shortened
URLs in inglese).

I servizi di "url shortening" permettono di generare un link capace
di effettuare un reindirizzamento verso un qualunque indirizzo specificato dall'utente.
I gestori dei principali servizi per l'abbreviamento degli URL hanno via a via
implementato meccanismi per controllare "l'identità" della
pagina web di destinazione allertando l'utente circa reindirizzamenti verso
siti potenzialmente nocivi.

Ciò che potrebbe non essere noto a tutti, è che gran parte dei
meccanismi di "url shortening" offrono una funzionalità di
anteprima che può essere utilizzata dall'utente ogniqualvolta desiderasse
verificare a quale indirizzo web punta un link breve, con evidenti benefici
in termini di sicurezza.

Nel caso di bit.ly, è sufficiente aggiungere il segno + in calce all'URL
per stabilire l'indirizzo di destinazione. Come si vede cliccando sul link http://bit.ly/iko2Wj,
si verrà immediatamente reindirzzato alla home page del forum de IlSoftware.it.
Copiando il medesimo URL nella barra degli indirizzi ed aggiungendo il segno
dell'addizione (http://bit.ly/iko2Wj+) si potrà subito scoprire la destinazione
senza visitare la pagina web di riferimento.

Il "segno più" è utilizzabile, nella stessa identica
maniera, anche nel caso dei link accorciati prodotti con il servizio di Google
goo.gl.
Nel caso di is.gd il segno da utilizzare è il meno (-).

Tinyurl utilizza un approccio molto simile: in questo caso basta copiare il
link accorciato ed anteporre il prefisso preview.com al nome del dominio di
secondo livello. Ad esempio, per il link http://tinyurl.com/34mms7t si dovrà
digitare nella barra degli indirizzi http://preview.tinyurl.com/34mms7t.

Il servizio Tinyurl mette a disposizione anche un meccanismo per fare in modo
che, di default, ogniqualvolta si faccia clic su un link breve, venga sempre
preventivamente esposto l'URL di destinazione. Per abilitare questa funzionalità,
è sufficiente cliccare su questo link.

Verrà così generato
un cookie sul sistema locale che indicherà a Tinyurl di attivare sempre
l'anteprima. Per confermare la visita dell'indirizzo indicato, si dovrà
poi fare clic su "Proceed to this site" L'impostazione è semplicemente
disattivabile facendo clic qui.

Siti web come LongURL ed Expand My URL consentono di ottenere il link di destinazione
a cui punta qualunque "shortened URL".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here