DirectX, driver e schede video: se li conosci li domi – parte 3

Una precisazione riguardo Fast Write. È vero che la sua abilitazione incrementa in modo consistente le prestazioni della scheda grafica, ma può portare a un’instabilità del sistema in quanto richiede delle temporizzazioni di segnale estremamente precis …

Una precisazione riguardo Fast Write.
È vero che la sua abilitazione incrementa in modo consistente le prestazioni
della scheda grafica, ma può portare a un'instabilità del
sistema in quanto richiede delle temporizzazioni di segnale estremamente precise
e non tutte le schede madri possiedono questa abilità.

I driver del chipset sono disponibili presso il sito del produttore della scheda
madre o presso il sito del produttore del chipset nella sezione dedicata al
supporto o al download. Solitamente quelli rilasciati dal produttore della scheda
madre sono personalizzati per la scheda, mentre quelli dei produttori di chipset
sono incentrati sulle funzionalità del componente e più aggiornati.

Nelle numerose installazioni che abbiamo eseguito in laboratorio su configurazioni
di tutti i tipi abbiamo usato entrambe le versioni senza mai rilevare problemi
di funzionamento.

I chipset più diffusi sono quelli di Intel,
VIA, Silicon Integrated System nota come
SiS, Nvidia
e ATI.

Normalmente sono degli eseguibili o dei file compressi dell'eseguibile,
la procedura di installazione è completamente automatica, al massimo
è richiesta la conferma dell'installazione dei driver e non è
necessario rimuovere i driver precedenti. Il metodo più sicuro per scoprire
quale chipset utilizza la scheda madre è consultare il manuale.

DRIVER
Last but not least, i driver della scheda video. Pare essere un argomento molto
gettonato dagli utenti, visto che i forum su Internet a riguardo sono numerosi
e gli utenti in particolare sono attratti dal guadagno di prestazioni
che si può riscontrare tra la nuova versione e la precedente.

Si può leggere di guadagni che in alcuni casi hanno raggiunto il 30
o 40 per cento.

Quanto di tutto ciò è vero? Poco, molto poco. È storia recente la manipolazione
dei driver da parte di Nvidia, i quali quando riscontravano
l'esecuzione di un benchmark video usavano al posto dell'effetto richiesto dal
benchmark un effetto che produceva una qualità visiva inferiore ma simile e
richiedeva calcoli meno onerosi alla CPU grafica.

Trucco usato anche da ATI seppure non in maniera altrettanto
pesante. Oggettivamente ci può essere un guadagno in prestazioni tra
una nuova versione di driver e la precedente dovuta a una migliore ottimizzazione,
ma spesso i nuovi driver correggono problemi di compatibilità oppure
propongono nuove funzionalità.

Per esempio negli ultimi Catalyst di ATI
è stata aggiunta la rotazione dello schermo come nei driver di Nvidia.
Però può capitare con con l'introduzione di nuovi driver
si manifestino problemi nuovi, inesistenti con la versione precedente.

Quando si mette mano al codice di un programma per correggere un difetto di
visualizzazione o un problema di compatibilità con un'applicazione,
a volte si fanno delle modifiche che influenzano altre parti del codice e che
portano a nuove incompatibilità o problemi.

I produttori di schede grafiche sono numerosi ma la quasi totalità
delle schede utilizza dei chip grafici realizzati da ATI
o da Nvidia.

I loro driver possono essere utilizzati senza problemi con tutte le marche
di schede grafiche dotate di chip grafico ATI o Nvidia.
È consigliabile rimuovere i driver precedenti e riavviare il sistema prima di
installare i nuovi. La rimozione può essere fatta da Installazione applicazioni
nel Pannello di controllo, selezionate l'applicazione e cliccate
sul pulsante di Cambia/Rimuovi.

Talvolta sono presenti due voci relative alla scheda grafica, una riguarda
i driver mentre l'altra è in genere il programma di controllo. ATI
e Matrox mettono a disposizione un programma che rimuove completamente
i driver e i software di contorno.

Il programma di ATI si trova nella cartella creata dall'eseguibile
e ha il nome AtiCimUn.exe, l'utility di Matrox
va prelevata dal sito del produttore alla seguente
pagina
contenente le varie utility del produttore canadese.

Con Windows XP c'è un altro mezzo per rimuovere i dati: cliccate su un'area
vuota del desktop con il tasto destro del mouse, selezionate Impostazioni,
Avanzate, Scheda, Proprietà,
Driver, Disinstalla.

Al riavvio il sistema segnalerà che ha trovato un nuovo hardware, cioè
la scheda grafica di cui abbiamo rimosso i driver, e richiederà i driver.

Ignorate la richiesta e terminate la procedura, quindi installate i driver
dall'eseguibile che avete scaricato dal sito del produttore.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here