Google Analytics continuous delivery Split

Google Analytics è lo strumento di misurazione della performance web più popolare in circolazione, sottolinea Split Software, società sviluppatrice dell’omonima piattaforma di continuous delivery, che aiuta a velocizzare lo sviluppo di codice e la feature delivery, per accelerare il roll out dei rilasci minimizzando i rischi.

Quasi tutte le web app utilizzano Google Analytics e le metriche raccolte da questo strumento, tra cui sessioni, visualizzazioni di pagina, tassi di conversione, tempi di caricamento della pagina e altro, rappresentano un dataset che è abbastanza logico voler abbinare ai feature flag, una tecnica di sviluppo che ha contribuito a far progredire la filosofia DevOps.

Pertanto, Split ha annunciato di aver implementato l’integrazione con Google Analytics nella  sua piattaforma. Questa integrazione con Google Analytics è bidirezionale e utilizza gli SDK.

Innanzitutto, quindi, per quanto concerne il fatto che l’integrazione è bidirezionale, essa rende possibile inviare o ricevere dati. Quando si ricevono dati da Google Analytics, spiega Split, è possibile utilizzare tali metriche per monitorare ogni flag di funzionalità per ciò che riguarda i difetti e sperimentare le nuove funzionalità per determinarne l’impatto.

Per quanto concerne, invece, l’invio dei dati a Google Analytics, è possibile effettuare lo slicing, il dicing e segmentare i report nel modo che si desidera, e Split fornisce il contesto della funzione: quali utenti vedono quali funzionalità.

Google Analytics continuous delivery Split

Google Analytics e Split, illustra ancora l’azienda, dispongono entrambi di SDK JavaScript lato client, e sono questi che vengono utilizzati per implementare l’integrazione; inoltre, Split usa gli UID per effettuare i join dei dataset, mantenendo il tutto privato.

L’invio di dati a Split richiede l’utilizzo di un plug-in per l’SDK JavaScript di Google Analytics, al fine di trasferire tutte le metriche raccolte da Google Analytics sulla pagina, ed è possibile anche filtrare gli eventi, se lo si preferisce.

L’invio di dati a Google Analytics richiede l’utilizzo dell’SDK JavaScript di Split, che offre una serie di funzioni per inviare dati dal client a Google Analytics in un payload parallelo a quello che Google Analytics sta già raccogliendo.

Tutte le informazioni per sfruttare l’implementazione con Google Analytics sono disponibili nella documentazione di Split.

Iscriviti alla newsletter

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome