Deutsche Telekom acquisisce VoiceStream

Deutsche Telekom ha offerto oltre 30 miliardi di dollari per acquisire VoiceStream Wireless. La voce, raccolta dal sito Web del Financial Times, ha subito fatto impennare il titolo VoiceStream nel dopo-chiusura borsistico. Dt si dice disposta a rilevar …

Deutsche Telekom ha offerto oltre 30 miliardi di dollari per
acquisire VoiceStream Wireless. La voce, raccolta dal sito Web del
Financial Times, ha subito fatto impennare il titolo VoiceStream nel
dopo-chiusura borsistico. Dt si dice disposta a rilevare l'intero
pacchetto azionario della società o una quota di controllo. Il
chairman di Dt, Ron Sommers, è da tempo sotto pressione sul fronte
dei potenziali acquisti e ha messo da parte un capitale di 96
miliardi di dollari tra titoli di nuova emissione e obbligazioni per
finanziare un'importante operazione sul mercato delle
telecomunicazioni Usa, il più ricco del mondo. L'arrivo di
VoiceStream, operatore cellulare con sede a Bellevue, Washington,
conferirebbe a Dt una delle poche reti americane a copertura
nazionale e basata sullo standard globale Gsm, lo stesso delle altre
reti europee e di gran parte del mercato asiatico. Due
caratteristiche che hanno subito suscitato commenti molto positivi da
parte degli analisti. Attraverso questa acquisizione, Deutsche
Telekom potrebbe per esempio riuscire a strappare prezzi migliori nei
contratti di fornitura di apparati, di rete o terminali. Manca ancora
un commento ufficiale di una delle due parti in gioco. Nel frattempo,
proseguono le voci secondo cui Dt potrebbe puntare anche su Sprint,
qualora le trattative in corso tra quest'ultima e Worldcom andassero
in fumo a causa dei numerosi ostacoli regolatori. In precedenza, Dt
aveva cercato di assorbire Qwest, prima che questa perfezionasse a
sua volta l'acquisizione di Us West. I rumors affermerebbero però che
un merger con VoiceStream non impedirebbe a Dt di ripetere il
tentativo di scalata a Qwest.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here