Delude il semestre di Algol

Il distributore milanese chiude con una perdita prima delle imposte di tre milioni di euro

1 settembre 2004 Il 2004 regala poche
soddisfazioni ad Algol che manda in archivio il secondo trimestre con una
perdita prima delle imposte di 2 milioni di euro a fronte di un utile prima
delle imposte pari a 80 mila euro registrati nello stesso periodo del 2003. I
primi sei mesi dell'anno si chiudono invece con una perdita prima delle
imposte pari a 3 milioni di euro
contro una perdita prima delle imposte primo semestre 2003 di 59 mila euro.
Il fatturato scende
dai 98,6 milioni dello scorso anno agli attuali 80,9, mentre l'Ebitda
consolidato del semestre è negativo per 277 mila euro a fronte di un Ebitda 2003
positivo per 1,9 milioni di euro. Male anche l'Ebit negativo per 2 milioni di
euro, contro un dato positivo per 817 mila euro del semestre precedente. La
posizione finanziaria netta al 30 giugno 2004 è negativa per 35,8 milioni di
euro rispetto ad un dato negativo del medesimo periodo 2003 di 36,3 milioni di
euro. Buone notizie arrivano dalla Germania

dove Algol Deutschland, malgrado un mercato di riferimento in forte turbolenza, chiude il semestre con un fatturato di 10,7 milioni di euro raggiungendo il break-even dopo le imposte.
La situazione dovrebbe migliorare nella
seconda parte dell'anno. Il management del distributore milanese ha avviato
avviato una rifocalizzazione delle attività di AlgolProducts, concentrando
l'attività di vendita nel segmento delle soluzioni a valore aggiunto. Per questo
è prevista anche la razionalizzazione della struttura organizzativa che dovrebbe
essere concentrata in un'unica sede operativa a Milano. L'obiettivo è di
portare l'Ebitda dell'anno 2004 a valori positivi.
Sempre aperto è
l'aumento di capitale che deve essere sottoscritto entro il 31 dicembre 2004.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here