Dell potrebbe tornare privata già la prossima settimana

L’operazione di buy out seguita dalle private equity. Coinvolgimento di Silver Lake. Il ruolo di Michael Dell e le prospettive per la società.

La notizia è esplosa qualche giorno fa, dopo le prime indiscrezioni pubblicate su Wall Street Journal e Bloomberg, ma con il passare del tempo sta prendendo concretezza.
Dell starebbe valutando una operazione di buy out, con l’obiettivo di tornare privata e superare una congiuntura non favorevole che l’ha vista perdere un terzo del suo valore in Borsa nel corso dell’ultimo anno.

L’ipotesi sarebbe già a uno stadio avanzato, tanto che le prime cronache parlavano di due private equity, TPG Capital e Silver Lake, incaricate di seguire l’operazione, e Reuters riferiva che Silver Lake Partners ha a sua volta preso contatti con Credit Suisse, Bank of America Merrill Lynch, Barclays e RBC, già alla fine dello scorso anno, per finanziare l’operazione.
E non si tratterebbe di una operazione da poco: si tratta comunque di una realtà da 19 miliardi di dollari e in tempi di recessione come questi non è certo cosa da poco.

Nell’operazione, sulla quale nessuna delle parti coinvolte ha rilasciato dichiarazioni, ma che gli osservatori ipotizzano prossima, dovrebbe avere un ruolo di primo piano anche il Ceo Michael Dell, che ne detiene il 14 per cento, pari a 244 milioni di azioni.

Secondo i commentatori, fuori da Wall Street dovrebbe essere più semplice per la società proseguire nella sua politica di acquisizione, senza dover necessariamente passare per lo scrutinio imposto alle società quotate, così come diventerebbe più facile anche l’accesso ai debt market.

Gli aggiornamenti più recenti vorrebbero proprio Silver Lake pronta a chiudere l’operazione già la prossima settimana, con un fondo di 15 miliardi dollari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here