Deduplicazione e crittografia potenziate da Emc

Prossimo al rilascio il Data Domain Global Deduplication Array, per gestire 14,2 Petabyte di backup. Dd Encryption introdurrà la protezione contro furto o perdita di dati.

Emc ha annunciato Data Domain Global Deduplication Array (Gda), sistema storage di deduplicazione che propone deduplicazione in linea ed un namespace comune per tutti dati immagazzinati all'interno del sistema a doppio controller.
Con un throughput in grado di raggiungere i 12,8 Terabyte all'ora il sistema offre fino a 14,2 Petabyte di capacità logica di backup.

Il Gda è connesso al software di backup e condivide parti del processo di deduplicazione con i server di backup per ridurre il carico di rete ed incrementare le prestazioni di throughput dei controller.

Il sistema, che sarà disponibile entro il secondo trimestre, presenta all'applicazione di backup un unico storage pool per la deduplicazione in linea, attraverso due controller Data Domain Dd880. I carichi di lavoro dei job di backup dei grandi data center vengono bilanciati in modo trasparente e dinamico tramite i controller, semplificando così la gestione delle capacità e delle prestazioni, oltre che l'amministrazione complessiva del backup.

Sempre nel secondo semestre Emc raddoppierà la capacità di Data Domain Dd880, il sistema a controller singolo, offrendo supporto fino a 7,1 Petabyte di storage logico.
Gli amministratori possono avvalersi della capacità aggiuntiva per consolidare fino a 180 job di backup contestuali o estendere il periodo di conservazione quando utilizzato come target di replica per un numero massimo di 180 uffici remoti.

E con Data Domain Encryption Emc introduce la propria prima soluzione di crittografia dei dati “at rest” per i sistemi di deduplicazione dello storage. L'opzione software protegge i dati aziendali nel caso di furto o perdita di dischi e sistemi.
Dd Encryption si integra con il processo di deduplicazione inline ad alta velocità di Data Domain e offre all'administrator la possibilità di selezionare algoritmi Aes (Advanced Encryption Standards) a 128 o 256 bit per cifrare tutti i dati prima della scrittura su disco. Con un approccio inline, i dati non risiedono mai in uno stato vulnerabile, non cifrato sul sottosistema. La funzionalità opera con tutti i protocolli e le opzioni software Data Domain e può essere utilizzato con Dd Replicator per inviare dati cifrati via Wan. I file che rimangono sul disco in un formato non-riscrivibile e non cancellabile, come archivio di lungo termine utilizzando il software Data Domain Retention Lock, possono anch'essi essere cifrati.

Anche il software Data Domain Replicator è stato potenziato con funzionalità tra cui la topologia di replica di directory “one-to-many” e l'ottimizzazione dell'ampiezza di banda per Wan limitate e siti di piccole dimensioni, migliorando l'efficienza di banda fino al 100%.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome