Dati demografici online per il comune di Carpi

La soluzione realizzata da Saga permette la pubblicazione su Internet delle informazioni anagrafiche ed elettorali gestite dagli enti locali, che possono essere consultate non solo da organi della Pa, ma anche da operatori privati.

Modello di Pa locale evoluta e orientata all’innovazione, il comune di Carpi ha recentemente manifestato l’esigenza di uno strumento funzionale in grado di fornire l’informazione demografica agli enti interessati, nel rispetto della privacy.


Il comune ha implementato una soluzione per la consultazione sicura delle informazioni anagrafiche ed elettorali attraverso la Rete. La piattaforma gestionale Sicra, della milanese Saga, ha permesso l’integrazione del sistema di pubblicazione con il back office, ottimizzando la gestione dei flussi informativi. L’azienda lombarda ha realizzato DemoWeb, che consente l’informatizzazione di front office dei servizi demografici con la pubblicazione dei dati, indipendentemente dalla piattaforma di origine.


"Già da alcuni anni - ha spiegato Emilio Pilutti, responsabile area applicativi sistema informativo del comune di Carpi - abbiamo un sito Internet sul quale pubblichiamo informazioni istituzionali, culturali e di svago. In particolare, sono presenti gli archivi degli atti amministrativi e delle concessioni edilizie. Inoltre, è particolarmente interessante la possibilità di utilizzare un browser sulla intranet aziendale al posto di un client di accesso, oneroso sia per l’installazione iniziale sia per la gestione delle nuove versioni". Il comune di Carpi ha circa 500 pc in Lan e l’accesso all’anagrafe dei residenti è uno dei servizi maggiormente richiesti, sia da uffici interni che da enti esterni, quali l’Asl e le forze dell’ordine.

Consultazione in Rete


Attraverso opportuni sistemi d’accesso, DemoWeb assicura la gestione delle attività di login. I dati sono resi disponibili mediante servizi di consultazione, in forma completa o ridotta, in funzione del profilo di autorizzazione dell’utente. La banca dati pubblicata in Rete propone una copia aggiornata delle informazioni, gestite dal sistema di back office, relative ai cittadini residenti (situazione corrente aggiornata), allo storico (movimenti migratori, variazioni di indirizzi e di nuclei familiari) e alle liste elettorali.


"Dopo un’analisi approfondita e una gara che ha visto la partecipazione dei maggiori fornitori italiani - ha proseguito il manager -, abbiamo optato per Sicra di Saga. È risultato, quindi, naturale chiedere alla medesima società di fornirci l’interfaccia di consultazione online dell’anagrafica dei residenti". La soluzione, che può interessare anche aggregazioni di enti pubblici, prevede la possibilità di distinguere tra fonti dati generali e singole basi dati per ogni ente aderente. Un "capofila" può occuparsi di gestire il servizio per altri comuni e pubblicare in Internet anche i dati di questi ultimi.


"Nella realizzazione del servizio, i nostri obiettivi - ha proseguito Pilutti - erano quelli di fornire un accesso online senza utilizzare linee dedicate, né client onerosi da installare e da manutenere, tramite un normale browser Internet. Grazie a tale accesso, gli utenti abilitati alla consultazione possono controllare le autocertificazioni e recuperare dati quali il codice fiscale".


Il percorso da seguire


Al fine di garantire comodità ed efficienza di gestione, DemoWeb prevede tre modalità di ricerca sulla base dati anagrafica: per nominativo, specificando solo il nome e cognome, oppure il codice fiscale; strutturata, attraverso filtri specifici desunti dalla compilazione di campi definiti; libera, mediante la costruzione dinamica e flessibile di semplici query di interrogazione.


Al fine di velocizzare e snellire le consultazioni sono, poi, previste due possibilità di visualizzazione dei dati demografici: ridotta e completa. Con la prima, sono rese disponibili informazioni quali cognome e nome, sesso, data e luogo di nascita, stato civile, indirizzo, codice fiscale, professione, titolo di studio e comune di residenza. Con la visualizzazione completa, invece, è possibile accedere alla matricola, al foglio famiglia, paternità, maternità, cittadinanza, rapporto di parentela, numero della carta di identità e dati di rilascio, stato di famiglia, storico indirizzi (persona e famiglia).


La struttura per la navigazione tra i dati elettorali è del tutto simile a quella che avviene tra i dati anagrafici. È, inoltre, possibile esportare file di testo in formato etichetta. L’accesso alle liste può avvenire sia a titolo gratuito sia a titolo oneroso. Quest’ultimo prevede due modalità alternative di addebito (a nominativo consultato o esportato). Il calcolo degli addebiti è gestito attraverso la catalogazione e il riepilogo per ogni singolo evento, valorizzato secondo le tariffe previste nei profili. Per la consultazione a pagamento, l’identificazione dell’utente può avvenire anche dall’indirizzo Ip.


Il beneficio economico dell’investimento si misura, oltre che sul supporto erogato agli enti terzi, sul vantaggio derivante dallo sgravio di carichi di lavoro dovuti alla tradizionale modalità di erogazione del servizio.


"Da un punto di vista dei vantaggi, immediati e a lungo termine - ha concluso Pilutti -, emerge la qualità del servizio reso al cittadino, sia direttamente dai nostri uffici che da altri soggetti esterni".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome