Datacenter virtualization per HETA Asset Resolution Italia

Cloud_computing_VirtualizationDecisa a virtualizzare sia la sezione server sia le postazioni di lavoro, HETA Asset Resolution Italia ha scelto Dimension Data Italia per il progetto di ammodernamento e miglioramento del proprio datacenter.

Di fronte all’inadeguatezza dell’infrastruttura esistente, caratterizzata dalla presenza di sole macchine fisiche, che non garantivano alcun tipo di ridondanza, limitando sicurezza e continuità operativa, la società parte dell’intermediario finanziario specializzato nella gestione di non performing loans e di asset problematici, ha optato per un’infrastruttura moderna.

Obiettivo: garantire un deploy più semplice e immediato delle applicazioni e dei desktop, erogando un servizio migliore e sensibilmente più rapido al personale interno, al passo con le esigenze dell’azienda e del Management Board.

Da qui la scelta di Dimension Data che, nell’arco di quattro mesi, ha messo mano alle componenti server, client, networking e storage partendo da massive attività di installazione, configurazione e, successivamente, di migrazione all’intera soluzione dei servizi a partire dalla piattaforma centrale su cui HETA amministrava la posta elettronica aziendale e alcuni applicativi a valore aggiunto.
Una volta posizionata e resa operativa l’infrastruttura server e di networking, la società ha potuto disporre di tutta la documentazione relativa, mentre nella fase finale del progetto sono state messe in opera 100 postazioni virtuali distribuite agli utenti a maggio di quest’anno.

Per Alessandro Casula e Alessandro Visintin, rispettivamente Responsabile Organization/It e Responsabile Information Technology di HETA Asset Resolution Italia, il nuovo datacenter risponde efficacemente sia alla semplificazione dell’amministrazione It, sia all’esigenza di rendere le applicazioni più disparate disponibili agli utenti in sede e a quelli in mobilità.

Non a caso, l’innovazione dell’infrastruttura di backup, ora in linea con le stringenti normative imposte a un intermediario finanziario come HETA Asset Resolution Italia, così come una forte spinta al supporto della mobility, che la nuova infrastruttura abilita e che è richiesta dalla natura del business aziendale, costituiranno nei prossimi mesi l’evoluzione naturale della strategia adottata dalla società.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here