Dante assiste gli anziani

Un progetto congiunto italo-francese sperimenta un modello innovativo di assistenza

Italia e Francia insieme per sperimentare un modello innovativo di assistenza
agli anziani, con l'uso di tecnologie integrate a cure domiciliari. E' il
progetto "Dante: domani anziani oggi nuove
tecnologie''
, sostenuto dall'Unione europea e dalla Regione
Piemonte in corso di sperimentazione da parte della Asl 16.
Scopo dell'iniziativa è esplorare la possibilità di facilitare le condizioni di accesso ai servizi sanitari e sociali con il supporto di tecnologie innovative attraverso due strumenti: la definizione di un modello di servizio adeguato alle aspettative dell'utenza attuale e futura; un'attività transnazionale, mirata ad avviare processi evoluti confrontabili, con particolare attenzione a categorie di utenza "futura": oggi anziani "giovani e attivi", domani anziani "assistibili a domicilio".



Nella sperimentazione sono
coinvolti
: anziani, medici di famiglia, medici del distretto di Mondovì
dell'Asl 16, operatori sociosanitari, ingegneri e psicologi, per disegnare un
modello di servizio a domicilio che faccia riferimento a una rete informatica di
base. Tra gli strumenti sperimentati c'è l'orologio da polso,
che consente un controllo costante delle condizioni generali della persona che
lo indossa (pressione arteriosa, temperatura, controllo del battito cardiaco),
ma che soprattutto segnala automaticamente a un centro medico un'eventuale grave
emergenza sanitaria, attivando un intervento esterno. I 131 gli utilizzatori del
servizio di telesoccorso hanno un'età media di 81 anni, per il 75% sono donne e
l'82% vive da solo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here