Dall’Europa maxi-multa a Microsoft?

In dirittura di arrivo i risultati della disamina da parte della Commissione Europea della posizione di Microsoft

27 gennaio 2004 Dopo oltre quattro anni di indagini, la
commissione Antitrust europea sarebbe prossima a rilasciare un
verdetto sull'affaire Microsoft. E, stando a indiscrezioni
riportate in serata dall'Ansa, il risultato non sarebbe in alcun modo favorevole
a Bill Gates.
Secondo la commissione, guidata da
MarioMonti, Microsoft sarebbe passibile di una pesante penale per aver violato e
continuare a violare le nome sulla concorrenza, abusando della propria posizione
dominante in particolare nell'area dei server di fascia bassa e
dei software multimediali, in questo caso con specifico riferimento a
Media Player
.
Nessuna conferma
ufficiale, anche se i tempi di presentazione della bozza di decisione ci sono
tutti, né tantomeno alcuna indiscrezione sul possibile ammontare dell'ammenda
che potrebbe essere comminata a Microsoft. Ma se è vero, come è vero, che
l'ammenda massima comminabile a una impresa è pari al 10% del fatturato globale
dell'azienda interessata, una valutazione compresa tra i 100 e i 500 milioni di
euro è tutt'altro che campata in aria.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome