Dalla tecnologia StrongArm escono gli Xscale di Intel

Dopo l’acquisizione della tecnologia StrongARM da Digital nel 1998, Intel ha lavorato a lungo per produrre la nuova linea di processori, denominata Intel XScale, che sarà disponibile entro la fine dell’anno. Fra le novità apportate all’ar …

Dopo l'acquisizione della tecnologia StrongARM da Digital nel 1998,
Intel ha lavorato a lungo per produrre la nuova linea di processori,
denominata Intel XScale, che sarà disponibile entro la fine
dell'anno. Fra le novità apportate all'architettura spiccano la nuova
pipeline RISC ad alte prestazioni composta da 7 stadi per gli interi
e 8 stadi per la memoria; l'adozione di un set di nuove istruzioni
per l'elaborazione multimediale (con lo stesso principio di
funzionamento dell'MMX) che utilizzano lo spazio di indirizzamento
del coprocessore mantiene piena compatibilità con le versioni
precedenti e incrementa le prestazioni nell'elaborazione audio/video;
la gestione dinamica del voltaggio permette di diminuire la frequenza
del processore (e di conseguenza i consumi) quando il processore non
sta elaborando. La famiglia di processori XScale partirà da 150 MHz e
arriverà fino a 1 GHz, con consumi che vanno dai 0.4 Watt ai 1.5
Watt. Con una gamma di frequenze così ampie, Intel prevede di
collocare questa linea di processori dai dispositivi hand-held dove i
bassi consumi sono la necessità più importante, ai dispositivi di
rete quali per esempio switch, router o VoIP gateway, dove invece le
prestazioni sono la caratteristica principale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome