Dal cellulare bambini sotto controllo

Lo propongono Oberthur Card e Alcatel che hanno messo a punto un sistema di monitoraggio basato sui telefonini

Aprile 2003,
Bambini sotto controllo spinto? Se questa è una delle richieste, provate
ad analizzare il sistema Guardian Angel, una soluzione che arriva da Oberthur
Card Systems e da Alcatel. Concettualmente semplice, ma molto efficace, il sistema
Guardian Angel fa leva sull'utilizzo del telefonino - ormai in possesso della
larga maggioranza della popolazione, bambini compresi, e può essere impiegato,
proprio per la capillare diffusione dello strumento utilizzato per il controllo,
in qualunque situazione che richieda un controllo a distanza. In particolare la
dimostrazione effettuata si è basata sul controllo da parte dei genitori
della posizione dei propri figli durante il ritorno da scuola a casa.

In strada con il cellulare
Per dare il via al servizio e poter seguire il tragitto del bambino sulla consueta
strada di ritorno a casa, i genitori utilizzano un'applicazione chiamata
Sim-based SimphonIc Pico direttamente installata sul cellulare del piccolo. La
prima operazione da eseguire è quella di definire i check-point di rilevazione,
ovvero i punti del percorso nei quali attivare il controllo. Terminata questa
prima fase di installazione, inviando i dati impostati a un server di localizzazione
gestito da Alcatel, questo sarà in grado di definire e controllare l'area
prescelta in cui il bambino camminerà per fare ritorno da scuola. Sarà
quindi possibile seguirne il percorso, ogni qual volta tornerà a casa,
secondo i check-point stabiliti in fase di installazione attraverso il telefono
cellulare.
A intervalli regolari (e impostabili in fase di installazione, per esempio ogni
dieci minuti), il sistema di tracking Guardian Angel invierà una richiesta
di localizzazione all'applicazione Pico installata sul telefonino del bambino,
che a sua volta risponderà al server incrociato con i server di localizzazione
e di controllo. Il percorso effettuato dal bambino verrà poi confrontato
con quello predefinito e se tale risultato dovesse dimostrarsi inusuale, o comunque
diverso dal prestabilito, il server Guardian Angel invierà immediatamente
un messaggio Sms ai cellulari dei genitori, che potranno così chiamare
il proprio bambino per controllare se tutto è a posto.
Un messaggio di allarme viene inviato anche nel caso in cui il bimbo non raggiunga
casa entro il tempo prestabilito. Il sistema è composto da una Sim card
Oberthur che contiene l'applet Pico (che permette di inviare i dati relativi al
percorso al server Pico), dai server di localizzazione e di controllo e dal sistema
di tracking Guardian Angel di Alcatel.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome