Da Ti un modem parlante

Mettendo a frutto il suo know how in materia di modem, trattamento digitale del segnale e trasmissione vocale a pacchetti, Texas Instruments ha presentato una soluzione cable modem con funzioni vocali integrate che supera le attuali limitazione della f …

Mettendo a frutto il suo know how in materia di modem, trattamento
digitale del segnale e trasmissione vocale a pacchetti, Texas
Instruments ha presentato una soluzione cable modem con funzioni
vocali integrate che supera le attuali limitazione della fonia su
Internet. Secondo l'azienda, la combinazione di hardware e software
appena messa a punto consentirà ai cosiddetti operatori
"multiservice" (Mso) di implementare servizi aggregati come la
telefonia residenziale su linee primarie, la telefonia per cable
modem e varie offerte multi-linea per utenti residenziali. Rod
Trautman, responsabile marketing di TI sottolinea la necessità, in
questi casi, di avere a disposizione soluzioni complete. Secondo
Trautman, la divisione Texas che si occupa della ricerca e sviluppo
in questo segmento, CableLabs, sta già sperimentando "un sistema, non
un semplice chip o una pura piattaforma hardware". Sempre secondo
Trautman i concorrenti di Ti sono in grado di offrire solo "pezzi" di
soluzione, mentre la sua azienda, grazie anche all'acquisizione di
aziende come Libit e all'integrazione del software della Telogy,
dispone ormai di un prodotto completo.
Il risultato di questo progetto di integrazione è una soluzione
"tripartita", che consiste nel chip TnetC40402 per il media-access e
la gestione del livello fisico, nel processore per cable modem
Tnet4320 (a sua volta basato sul chip Dsp C54x a 133 MHz); e nella
soluzione Telogy, Golden Gateway, orientata appunto alla gestione
della voce su reti a pacchetto. Il tempestivo annuncio Texas
Instruments arriva a pochi giorni di distanza dalla pubblicazione dei
primi dati sugli accessi a Internet a larga banda negli Stati Uniti,
resi noti dalla Federal Communications Commission. Secondo le
informazioni fornite dai maggiori provider e valide al 30 giugno
scorso, il numero di linee ad alta velocità che collegano le
abitazioni e le piccole aziende alla Rete sono aumentate del 57
percento nei primi sei mesi del 2000. Da 2,8 milioni di linee (o
canali wireless) registrati a fine '99 si è passati a 4,3 milioni di
linee.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here