Da maggio aumenta il costo dei debiti fiscali

Trascorsi i 60 giorni dalla notifica della cartella, gli interessi di mora per il pagamento saliranno al 5,2233% su base annuale, crescendo così di oltre mezzo punto percentuale.

Dal prossimo mese di maggio aumentano gli interessi di
mora per il pagamento dopo i 60 giorni dalla notifica della cartella
. La nuova misura, che, è stata fissata con provvedimento 4 marzo 2013
del direttore dell’Agenzia delle Entrate sulla base della media dei tassi
bancari attivi, individuata dalla Banca d’Italia con riferimento al periodo
dall’1 gennaio al 3, è prevede ora un
tasso del 5,2233% su base annuale
(oltre mezzo punto percentuale in più
rispetto al tasso attualmente in vigore).

Gli interessi moratori, che si applicano
sugli importi pagati dopo che sono passati 60 giorni dalla data di notifica
della cartella, riguardano le sole somme iscritte a ruolo e non le sanzioni
pecuniarie tributarie e gli interessi che sono già indicati in cartella e vanno
calcolati a partire dalla data della
notifica della cartella e fino alla data del pagamento
, come dispone
l’articolo 30 del Dpr n.
602/1973.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here