Da Ibm tre nuovi iSeries per la piccola impresa

Big Blue ha presentato iSeries Best Seller, tre nuove edizioni del vecchio As400 pensate per il mercato low end.

Lo small business si conferma un segmento strategico per Ibm, che recentemente ha messo a punto una nuova offerta iSeries specificatamente pensata per questa fascia di utenza. La focalizzazione è dovuta alla capacità di spesa che le piccole aziende continuano a dimostrare, soprattutto in Italia, dove i due terzi degli investimenti It è da attribuire a questa tipologia di clienti. "Dalla nostra parte abbiamo alcuni asset fondamentali - ha chiarito Antonio Grioli, director of small and medium business Ibm Italia -. Innanzitutto 450 persone interamente dedicate alle Pmi, ma anche una rete capillare di business partner, un ampio portafoglio software e servizi finanziari in grado di sostenere le piccole aziende proprio in momenti di scarsa liquidità come questi".


Al centro della nuova offerta stanno alcune configurazioni iSeries, che tanti continuano a chiamare ancora As400 e che sembrano riscuotere successo soprattutto nella fascia low end. "Su un installato italiano di 27mila pezzi, 16mila sono della fascia al di sotto dei 20mila euro - ha chiarito Francesco Strappa, manager iSeries south region di Ibm -, un dato che ci invita a rafforzare l'offerta verso il basso per riuscire ad acquistare un numero sempre maggiore di nuovi clienti. In sostanza puntiamo al mercato della sostituzione, ma soprattutto alle nuove installazioni, che oggi pesano per il 15% sul nostro business, ma che contiamo di elevare al 20%". Per sostenere questi risultati Ibm ha reso noto il Progetto Pmi, dove la "i" sta per iSeries.


"L'iniziativa è un motore di business che tiene conto di tre aspetti - ha continuato Strappa -, ossia le soluzioni applicative, la piattaforma tecnologica e i servizi. In merito al primo punto, l'ampia disponibilità software è garantita dall'iniziativa Galaxy, che ha spinto gli Isv a riscrivere le proprie applicazioni e a cui hanno aderito 81 sviluppatori. Il risultato è che oggi ci sono già 186 soluzioni italiane Web-enabled. Per quanto riguarda la piattaforma tecnologica, abbiano lavorato, invece, per garantire tutte le caratteristiche che hanno fin ad oggi garantito la loyalty dei nostri clienti, le capacità tecnologiche adeguate a gestire nuovi ambienti applicativi e un costo adeguato a questa fasci d'utenza". Su queste basi è stata creata l'offerta iSeries Best Seller, tre nuove edizioni portate sul mercato attraverso il canale. "Le nuove macchine - ha puntualizzato Strappa -, l'Entry, l'Entry Plus e la Growth Edition, sono tutte basate sull'iSeires 800, coprono una gamma di prezzo dai 10mila ai 41mila euro e sono acquistabili in 18 mesi con finanziamento a tasso 0".


Le tre nuove configurazioni dispongono di memoria principale di 1 Gb espandibile a 8, due unità disco da 35,16 Gb, una scheda Lan Ethernet e Twinax, modem v.90, nastro a cartuccia da 1/4 pollice da 30 Gb e unità Cd-Rom. Il software include, invece, WebSphere Application Server-Express v5 for iSeries, Db2 Query Manager e Sql Developers Toolkit, iSeries Access per l'accesso al sistema da client e WebSphere Development Studio per lo sviluppo e la manutenzione delle applicazioni. In opzione, i tre nuovi modelli possono disporre, inoltre, di un co-processore, l'Integrated xSeries Server, per lavorare con applicazioni Windows. Infine, con il partizionamento logico Lpar è possibile far funzionare, oltre all'Os/400, anche applicazioni Linux.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here