Da Hp la logica progettuale per il printing

Enrico Toson spiega il futuro dei servizi gestiti di stampa, che con la partnership con Canon fanno un ulteriore salto di qualità.

Per Hp, Canon è un partner tecnologico di lunga data, «in quanto realizza l'engine che è dentro i nostri prodotti di stampa - ha detto Enrico Toson direttore vendite Enterprise Printing Solution & Services di Hp Italia commentando con noi il recente accordo raggiunto con Canon - che poi noi abbiamo vestito con soluzioni di elettronica, con i linguaggi e le soluzioni di gestione, conquistando così un grandissimo successo sul mercato e posizioni di leadership in fatto di market share. Per cui oggi, con questo nuovo accordo, abbiamo l'opportunità di estendere l'alleanza anche alle nuove famiglie di multifunzione di Canon, diventando fornitori globali a 360° in un mercato che tende sempre più verso l'outsourcing del printing, che noi chiamiamo Managed print services. Quest'area, dove peraltro siamo riconosciuti leader da analisti come Gartner e Idc, secondo una ricerca condotta dalla società internazionale di analisi Photizo Group dovrebbe, entro il 2012, rappresentare il 35% del mercato totale dell'imaging».

L'annuncio dell'allargamento della partnership con Canon, al momento, è legato esclusivamente al mercato enterprise e all'outsourcing dei servizi di stampa e, grazie anche al supporto di Eds, Hp può offrire una gamma che completa l'offerta, ma che non sostituisce i prodotti già presenti.

Nell'ambito delle soluzioni di gestione, «Hp rende disponibile sulle nuove macchine quelli che sono i propri tool, come Web Jetadmin, che è utilizzato dal 75% delle aziende enterprise nel modo, che per noi è uno standard di fatto - ha specificato Toson -. La collaborazione verrà estesa anche ad alcune soluzioni software, soprattutto quelle di workflow, però nell'ambito della gestione, Hp tende a utilizzare le proprie, che sono già estesamente presenti nel mondo delle grandi aziende. Di fatto Canon e Hp rimangono due aziende distinte, e per certi versi anche concorrenti, ma la partnership si andrà evolvendo nei mesi futuri e per quanto ci riguarda inizieremo a formare sui nuovi prodotti multifunzione decine di persone della forza vendita e tecnica sia di Hp che di Eds».

In concreto, ha concluso il manager «quando andiamo a presentare le soluzioni di Managed print services, dopo aver analizzato la singola situazione del cliente, presentiamo un progetto che, in un'ottica di outsourcing, parla di risparmi sui costi di stampa che possono arrivare anche al 40%. Peraltro va anche aggiunto che abbiamo appena introdotto l'offerta Printing Payback Guarantee, in base alla quale se il cliente enterprise non ha raggiunto i risparmi da noi previsti entro un anno dall'implementazione dei servizi Mps, Hp rimborserà la differenza».

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome