Da gennaio il nuovo programma per il canale Extreme

Il nuovo channel manager, Davide Losi, conferma anche per l’Italia l’iniziativa annunciata in ottobre a livello Emea.

Come anticipato qualche settimana fa, partirà il prossimo 1° gennaio il nuovo programma di canale di Extreme Networks. Un programma indirizzato ai partner della società sia nell’area Emea, sia in Sud America. Lo seguirà direttamente Davide Losi, da poco chiamato a ricoprire l’incarico di channel manager della filiale italiana della società.
Il programma – racconta Losi – è indirizzato a un numero piuttosto ristretto di partner, particolarmente motivati sui prodotti e sulle tecnologie Extreme. Non si tratta di una iniziativa di sola incentivazione alle vendite, ma di un progetto più complesso che riconosce al partner l’impegno nella formazione e nella certificazione delle sue competenze”.
Il fatturato, precisa il manager, è solo uno degli indicatori che servono a qualificare il partner. “Sono importanti le competenze, la capacità di erogare i servizi, ma anche le eventuali certificazioni ricevute da aziende nostre partner, come Avaya, ad esempio”.
Tre le certificazioni previste, secondo la classica suddivisione Silver, Gold, Platinum: il livello di appartenenza viene stabilito in base al numero di Purple Point maturati dal partner. Ogni livello dà accesso a fondi marketing, attività sinergiche, lead generation, demo site e training finanziati dalla stessa Extreme Networks.
La novità è rappresentata anche dal fatto che stiamo cominciando a portare i corsi di formazione direttamente in Italia, ospitando i trainer direttamente presso la nostra sede”.
La certificazione ha valenza annuale, ma sono previsti momenti di verifica nel corso dei mesi.
Al momento del lancio del nuovo programma – spiega Losi – i partner esistenti vengono confermati nei livelli raggiunti con il programma precedente, ma dopo sei mesi si procederà a una fase di valutazione intermedia, per aiutare i partner ad apportare per tempo eventuali correttivi. Ma non è tutto. I partner disporranno di uno strumento online che consentirà loro di verificare il livello raggiunto, così da poter eventualmente riallineare le loro performance, laddove necessario”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here