Da gennaio 2011 prende il via lo sportello Pmi

Frutto di un accordo tra Consiglio Notarile di Milano e Confindustria, alle piccole imprese associate offrirà consulenza gratuita nella scelta del tipo societario, credito ipotecario, regolamentazione della continuità e interpretazione delle norme specifiche sull’impresa.

Sarà attivo da gennaio 2011 presso la sede di Confindustria in via Petrarca 10,
a Monza uno sportello che offre gratuitamente alle piccole e medie imprese consulenza
sui differenti aspetti della vita aziendale.

L'iniziativa fa seguito all'accordo firmato dal Consiglio notarile di Milano, competente sul territorio per
Milano, Busto Arsizio, Lodi, Monza e Varese, e dal Comitato Piccola Industria di Confindustria Monza e Brianza e mira a semplificare i rapporti con la burocrazia
delle piccole e medie imprese, cercando nel contempo di ridurre i costi che queste
piccole realtà si trovano a dover sostenere quotidianamente.

Le piccole imprese associate (650 su un totale di 800 per circa 14.000
dipendenti complessivi) potranno così ottenere consulenza per quanto riguarda la
scelta del tipo societario, consulenza giuridica in caso di ricorso al credito
ipotecario, regolamentazione relativa alla continuità d'impresa e soluzioni
interpretative e innovative a norme specifiche sull'impresa.

L'accordo prevede inoltre l'individuazione di
procedure comuni per uniformare la gestione di alcuni atti notarili ,come la
vidimazione dei libri sociali, copie conformi dei documenti e documenti
estratti dai libri contabili, per rendere più semplice ed efficiente lo scambio
di informazioni fra imprenditori e notai. La stipula di specifici accordi per
sviluppare l'utilizzo di tecnologie informatiche di cui il Notariato già
dispone, come la firma digitale e la posta elettronica certificata (PEC), con
l'obiettivo di facilitare la contabilità d'impresa e il sistema di
conservazione degli atti.E l'avvio di tavoli di lavoro, composti da
tecnici ed esperti, per individuare e promuovere interpretazioni condivise per
questioni normative come la capitalizzazione e i contratti delle reti di
imprese. Inoltre, la collaborazione sarà volta a fornire appoggio e assistenza
per proposte normative relative alla disciplina dei patti di famiglia e della
successione necessaria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here