“Da Davos un think tank per le tecnologie “”buone”

Una nuova organizzazione per lo sviluppo attraverso l’uso delle tecnologie verrà annunciato nel corso della prossima settimana a Davos, in occasione del forum dell’economia mondiale. L’organismo, chiamato Technology Empowerment Network ha alle s …

Una nuova organizzazione per lo sviluppo attraverso l'uso delle
tecnologie verrà annunciato nel corso della prossima settimana a
Davos, in occasione del forum dell'economia mondiale. L'organismo,
chiamato Technology Empowerment Network ha alle spalle il supporto di
aziende come Abacus Software, Deloitte Touche Tohmatsu, iGate Capital
e Sapiens International. Nel consiglio del "Ten" siederanno anche
l'ex presidentessa di Icann Esther Dyson, il responsabile del
programma della Banca Mondiale Informazione per lo Sviluppo, Carlos
Primo Braga e Yossi Vardi, il venture capitalist che ha sostenuto fin
dall'inizio una startup di successo come Icq.
L'obiettivo del Ten sarà quello di selezionare un numero molto
limitato di progetti, scelti in base al livello qualitativo
dell'iniziativa e all'impatto che la stessa potrà avere su scala
globale. Più specificamente, Ten darà il suo sostegno a iniziative
che sapranno applicare le alte tecnologie per migliorare i livelli
sanitari, scolastici ed economici nelle comunità del Terzo mondo.
Accanto ad aiuti di tipo finanziario, l'obiettivo del Ten è quello di
mettere a disposizione un "esteso network di specialisti e
organizzazioni in supporto ai diversi progetti". Tra le prime
iniziative già avviate c'è Greenstar, focalizzata sulle difficoltà
dei villaggi del tutto privi di connessioni ai sistemi di
distribuzione di energia elettrica e alle reti di informazione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here