Da Apple un nuovo software per il video: Motion

Apple definisce Motion come una nuova rivoluzionaria applicazione per la motion graphics, cioè per l'animazione interattiva di grafica, video e testo, con anteprima immediata, filtri multipli ed effetti, Behavior che consentono di applicare agli oggetti movimenti naturali come la gravità, o il vento, senza la necessità di complicarsi la vita con le animazioni su keyframe.
Rob Schoeben, vice presidente di Apple per l'Applications Marketing, sottolinea proprio come Motion consenta ai creativi del video di realizzare animazioni professionali di forte impatto senza dover affrontare complesse timeline e modifiche successive sui keyframe. Ma, oltre alla facilità di approccio e di utilizzo, è da considerare amichevole anche il prezzo: negli US è di 299 dollari. Per Schoeben Motion sarà per la grafica animata quello che Final Cut Pro ha rappresentato per l'editing video non lineare: la possibilità per tutti di ottenere in maniera facile e a poco prezzo risultati altamente professionali.

I Behavior utilizzano tecniche di animazione procedurale per creare simulazioni di effetti naturali, come appunto il vento o l'effetto gravità, ma anche per gestire l'interazione tra diversi oggetti presenti sullo stage. Il risultato è la possibilità di creare movimenti fluidi e naturali, con procedure semplici e altamente automatizzate.

Motion è un ambiente aperto. Si integra naturalmente in mnaiera perfetta con le altre applicazioni professionali Apple: suite of professional applications, including Final Cut Pro HD, l'ultima versione del software di editing non lineare; DVD Studio Pro 3, Shake 3.5, Soundtrack e Logic Pro 6. Ma l'apertura non è solo in direzione dei gioielli di famiglia. Motion supporta l'import dei file di Photoshop conservandone i livelli con le modalità e le trasparenze; è inoltre possibile utilizzare in Motion i plug-in di After Effects.

I requisiti minimi sono:
- Un Macintosh con processore PowerPC G4 o G5 da 867MHz o più veloce
- 12MB di RAM (2GB o più vivamente consigliati)
- Mac OS X v10.3.3 o successivo
- QuickTime 6.5 o successivo
- Display con risoluzione di almeno 1024x768 (1280x1024 consigliata)
- Una delle seguenti schede grafiche
- NVIDIA GeForce FX 5200 Ultra
- ATI Mobility Radeon 9600
- ATI Radeon 9600 Pro
- ATI Radeon 9700 Pro
- ATI Radeon 9800 Pro
- 10GB di spazio su disco e un drive DVD per l'installazione

Il sistema consigliato da Apple per lavorare agevolmente è comunque ben più sostanzioso: Dual 2GHz Power Mac G5, 4GB di RAM e una ATI Radeon 9800 Pro.

Motion sarà disponibile durante la prossima estate e negli US avrà un prezzo di vendita al pubblico di 299 dollari.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome