Cynny Space, sfida tricolore al dominio Usa nell’object storage

Rivoluzionare il concetto di cloud object storage proponendo esclusivamente al mercato B2b una tariffazione Pay-as-you-go, in base allo spazio occupato, di 0,01 euro per GB al mese, senza soglie né costi nascosti.
È quanto propone Cynny Space, provider europeo specializzato in servizi di cloud object storage intento a sfidare i servizi dei colossi internazionali, come Amazon S3 e Google Cloud, mettendo a fattor comune l’ingegno italiano, quello di Stefano Bargagni, che già nel 1993 ha dato vita a CHL, creando una delle prime forme di ecommerce al mondo.
Ancora sua, nel 2012, l’idea di fondare in California Cynny e di realizzare un innovativo concetto di Web Cloud Storage in grado di abbattere costi di investimento e gestione grazie a CYOne, il più piccolo microserver al mondo creato, già nel 2014, con processori ARM, e a CynnyFS, un file system progettato in modalità organic computing e, quindi, capace di autodiagnosi, risoluzione e gestione dei problemi.

Mass market technology per gestire i dati in cloud

Cynny_Space_EuroQuello stesso sistema sinergico di hardware e software è oggi alla base del progetto portato avanti in Cynny Spa, nata a Firenze a marzo 2013 per affermarsi nel mercato del video mobile aggiungendo in tempo reale il valore della risposta emotiva dello spettatore, e in Cynny Space, creata due anni e otto mesi più tardi nel medesimo capoluogo toscano, ma in una sede separata, per proporre un servizio verticale di object storage in cloud alle aziende.
«Target privilegiato della nostra offerta – ci spiega Andrea Marchi, già nel CdA di Cynny e ora Amministratore Delegato di Cynny Space – sono i service provider in grado di inserire il nostro servizio all’interno del loro portafoglio prodotti o, meglio ancora, di integrarlo all’interno della propria offerta per espandersi sul mercato facendo leva su prezzo più basso ed ecosostenibilità».
Già, perché la promessa di Cynny Space è proprio quella di gestire e memorizzare dati consumando tre volte meno energia rispetto a piattaforme di storage tradizionali.
«Il microserver su cui si basa la nostra infrastruttura ecologica – dettaglia Marchi – consuma 1,7W a pieno carico rispetto al range compreso tra i 60 e i 100W richiesti da un server comune e ci consente di offrire i prezzi più bassi sul mercato per i nostri servizi di cloud object storage erogati in base alle direttive europee sulla privacy non solo in modalità IaaS, ma anche in Private cloud, ossia mettendo i server nei datacenter dei clienti che lo richiedono, al medesimo prezzo».

Cloud storage 100% europeo

Ci credono e la utilizzano, al momento, una società specializzata in sincronizzazione dati e un operatore che archivia immagini provenienti da sistemi di videosorveglianza sul territorio, ma anche system integrator che applicano ai loro client l’offerta storage di Cynny Space per immagazzinare fatture e documenti di aziende clienti utilizzando i server del cloud service provider.
A quest’ultimi, che Cynny Space contempla a pieno titolo come longa manus sul territorio «per lasciare l’ultimo miglio a chi è ben strutturato per farlo», dovrebbe presto affiancarsi una forza commerciale diretta, «anche per cominciare a svilupparci nel resto d’Europa» è l’ulteriore conferma.
Non è, infatti, un caso che l’offerta di cloud storage 100% europea di Cynny Space abbia scelto di localizzare in Francia i propri rack per sfruttare la connessione ottimale offerta Oltralpe, a due passi dall’Inghilterra, «anche se entro la fine dell’anno abbiamo in programma di potenziare l’infrastruttura qui in Italia, dove sta effettivamente avvenendo lo sviluppo commerciale».
A fare il resto ci pensano nodi pari per aumentare la disponibilità dei server e offrire maggior rendimento in termini di throughput e di performance stabili nell’upload e nel download dei dati, ma anche un team senior di sviluppo per supportare i clienti nel processo di integrazione fornendo un’assistenza su misura.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome