Home Prodotti Sicurezza Cybersecurity, per Joe Biden da gennaio si cambia passo

Cybersecurity, per Joe Biden da gennaio si cambia passo

Il presidente eletto Joe Biden ha affermato che intende rendere la cybersecurity “una priorità assoluta” dopo che è giunta la notizia di attacchi informatici diffusi tra varie agenzie governative statunitensi e società private.

Gli attacchi, per i quali sono sospettati hacker russi, hanno riguardato la rete del dipartimento per l’energia e l’amministrazione per la sicurezza nucleare nazionale, per intenderci quell’ente che conserva i depositi di armi atomiche Usa, insieme a quelle di altre agenzie federali, è stata violata.

Come riporta Bloomberg, ieri la Cisa, Cybersecurity and Infrastructure Security Agency, ha affermato che l’attacco ha rappresentato un “grave rischio” per i governi federali, statali e locali americani, oltre che per le infrastrutture critiche e il settore privato.

L’agenzia ha affermato che gli hacker hanno dimostrato “abilità complesse” e che estrometterli dalle reti compromesse sarà “altamente complesso e impegnativo“.

Gli aggressori sono entrati nelle reti installando una vulnerabilità nel software Orion di SolarWinds, che è utilizzato dalle agenzie governative e dal settore privato.

Oltre a Orion, il CISA ha affermato di avere prove che gli hacker abbiano utilizzato anche altri metodi per infiltrarsi nelle reti.

La cosa ha spinto Joe Biden a dire “C’è molto che non sappiamo ancora, ma quello che sappiamo è motivo di grande preoccupazione: la mia amministrazione renderà la sicurezza informatica una priorità assoluta a tutti i livelli di governo e faremo del trattamento di questa violazione una priorità assoluta dal momento in cui entreremo in carica“.

Di seguito, la dichiarazione completa sulla cybersecurity che il neo presidente ha pubblicato sul proprio sito, Bulildbackbetter.

Dichiarazione di Joe Biden sulla sicurezza informatica

Abbiamo appreso negli ultimi giorni di quella che sembra essere una massiccia violazione della sicurezza informatica che colpisce potenzialmente migliaia di vittime, comprese società statunitensi ed enti del governo federale.

Ci sono molte cose che non sappiamo ancora, ma quello che sappiamo è motivo di grande preoccupazione.

Ho incaricato il mio team di apprendere il più possibile su questa violazione e il Vice Presidente eletto Harris e io siamo grati ai funzionari pubblici che hanno informato il nostro team sulle loro scoperte e che lavorano 24 ore su 24 per rispondere a questo attacco.

Voglio essere chiaro: la mia amministrazione renderà la sicurezza informatica una priorità assoluta a tutti i livelli di governo e faremo del trattamento di questa violazione una priorità assoluta dal momento in cui entreremo in carica.

Eleveremo la sicurezza informatica come un imperativo per tutto il governo, rafforzeremo ulteriormente le partnership con il settore privato ed amplieremo i nostri investimenti nelle infrastrutture e nelle persone di cui abbiamo bisogno per difenderci da attacchi informatici dannosi.

Ma una buona difesa non è sufficiente; dobbiamo innanzitutto interrompere e dissuadere i nostri avversari dall’intraprendere attacchi informatici significativi in ​​primo luogo. Lo faremo, tra le altre cose, imponendo costi sostanziali ai responsabili di tali attacchi dannosi, anche in coordinamento con i nostri alleati e partner.

I nostri avversari dovrebbero sapere che, in qualità di Presidente, non starò a guardare di fronte agli attacchi informatici alla nostra nazione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php