<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Edutech Cybersecurity, Innovery partecipa alla Academy del Politecnico di Milano

Cybersecurity, Innovery partecipa alla Academy del Politecnico di Milano

Innovery, multinazionale italiana attiva nel settore della cybersecurity, prosegue il suo impegno nella formazione partecipando alla 5a edizione della Cyber Security Academy in collaborazione con il Career Service del Politecnico di Milano.

Si tratta di un percorso di orientamento formativo sulla cybersecurity che si terrà da novembre 2022 a febbraio 2023, e che si rivolge a 30 studenti specializzati in materie STEM.

Insieme ad altri player del settore – Accenture, Reply, Lutech e Fastweb – l’azienda metterà a disposizione di giovani talenti il proprio expertise in ambito Defensive Security, allo scopo di rafforzare le loro competenze di cybersecurity, attraverso lezioni pratiche su: attacchi mail phishing, crypto mining, furto dati, PowerShell, attacchi AWS Cloud. Alla fine del corso i ragazzi avranno la possibilità di inserimento nell’azienda da loro selezionata.

L’obiettivo della Cyber Security Academy, in partenza il 14 novembre, è duplice, spiega l’azienda: da un lato formare nuovi esperti di cybersecurity per colmare il gap di professionisti nel settore (si stima manchino 100 mila esperti di sicurezza informatica in Italia secondo quanto dichiarato dalla ACN); dall’altro aiutare i giovani talenti a orientarsi in un mercato sempre più competitivo, in forte crescita e con un valore stimato di 1,55 miliardi di euro. L’esperienza consentirà ai partecipanti, studenti magistrali in Ingegneria, di orientarsi alle competenze e ai ruoli in ambito di Ethical Hacking e Defensive Security.

Con questa nuova iniziativa, Innovery vuole proseguire il suo impegno nella formazione di giovani talenti, per supportare il Sistema Paese nel reperire risorse esperte da schierare nel settore della sicurezza informatica. Una ricerca Ambrosetti evidenzia infatti che in Italia mancano circa 130.000 iscritti ai corsi di laurea in materie ICT, per raggiungere i livelli della Germania.

Per Innovery si tratta del 4° progetto in 2 anni, tra cui si annovera la collaborazione con la Luiss Business School, per la realizzazione dell’Executive Skill Lab “Resilient Information Manager”, un corso rivolto a Manager di aziende per aiutarli a sviluppare competenze di governance utili a gestire le sfide inerenti alla gestione del rischio informatico, oltre a diverse Academy, una per Cyber Analyst organizzata con Experis con 14 partecipanti di cui 8 portati a bordo a fine percorso e una per Sviluppatori Java realizzata con Modis, con 9 partecipanti e 3 già inseriti nel team dell’area Software Farm.

“In questo particolare momento di grande attenzione nei confronti della cybersecurity è diventato ancora più urgente reperire personale competente in grado di rispondere a minacce informatiche in rapida evoluzione. A tale scopo Innovery prosegue il suo impegno nella formazione di nuovi talenti, attraverso la collaborazione con enti formativi, che aiutino i ragazzi a padroneggiare nuove tecniche di difesa e a rispondere in situazioni di emergenza.

Siamo molto orgogliosi di essere stati inseriti dal Politecnico di Milano all’interno di questa Academy, dove contiamo di portare il nostro know-how ed expertise. Attraverso lezioni pratiche vogliamo da subito insegnare agli studenti a ottenere familiarità con il nostro ambiente operativo e fargli toccare con mano gli strumenti in grado di rilevare le minacce che si troveranno a gestire. A fine Academy chi lo vorrà, potrà entrare a far parte del team Innovery, e beneficiare di un ambiente di lavoro stimolante”, ha commentato l’ing. Giancarlo Di Lieto, Business Unit Manager Defensive Security di Innovery.

I 14 moduli che verranno approfonditi dalle aziende forniranno a chi ha già un buon background teorico strumenti per affrontare minacce e attacchi reali ampiamente diffusi. L’esercitazione di Innovery sarà condotta all’interno di una piattaforma realizzata per l’occasione dall’azienda, all’interno della quale gli studenti potranno simulare degli attacchi e testare le tecniche di analisi e difesa. Ai partecipanti verrà mostrato come identificare e disinnescare tentativi di mail phishing, cryptominer (un malware che utilizza dispositivi di malcapitati per creare criptovalute) e rilevare comportamenti o tentativi di accesso ai network aziendali.

Sarà possibile iscriversi entro il 26 ottobre, invece per i 30 selezionati gli incontri inizieranno il 14 novembre 2022. Inoltre, il percorso guiderà i talenti iscritti nell’ingresso nel mondo del lavoro, offrendo loro l’opportunità di essere assunti all’interno del team IT di una delle realtà da loro selezionata.

Leggi tutti i nostri articoli sulla cybersecurity

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php