Crescono il fatturato e l’impegno Web-oriented di Baan

“Nuove funzionalita Internet arricchiscono il sistema Erp della casa olandese. Il presidente, Paul Baan, estende il concetto di Web anche alla””rete”” di clienti. Intanto, il terzo trimestre s i e chiuso con un’ascesa del 65% nel fatturato.”

Nei piani di Baan c'è senza dubbio una crescente estensione delle
funzionalità Web-oriented del proprio omonimo sistema Erp (Enterprise
Resource Planning). Ma, secondo il presidente Paul Baan, il concetto di
"Web" va recuperato nel suo significato letterale:"Per noi rete è una
parola che va riferita soprattutto all'utenza e alla cultura che si genera
attorno all'uso di un prodotto. Più la rete cresce più si genera uno
standard di fatto"
.
Se questa è l'ottica che ispira la strategia globale dell'azienda
olandese, nell'immediato gli utenti dovranno aspettarsi un notevole
ampliamento delle funzionalità Web-enabled già dell'attuale Baan Ivc e,
soprattutto, del futuro Baan V, atteso per il primo trimestre del 1998.
Attualmente, è già disponibile un'interfaccia di tipo browser e la
tecnologia push Electronic Shopper, che consente di generare report
automatici Html-based. Una serie di applet basati su Unix e, da poco, anche
su Windows Nt, consente inoltre di fare affari via Internet o extranet.
Le funzionalità Web-based di Baan Ivc si fermano qui e non consentono, ad
esempio, di interagire con i dati presentati in formato
"Internet-oriented". La prossima release V, invece, sarà più interattiva
,
grazie a un front end Java-based per l'accesso sicuro ad applicazioni Baan
sulla Rete. Sarà così possibile effettuare transazioni business-to-busin
ess
oppure verso utenti finali o dipendenti aziendali.
Fra le nuove categorie applicative attese, troviamo Internet-Worked Supply
Chain, che consente ai business partner di accedere ai reciproci dati.
Electronic Marketplace, inoltre, offrirà accesso self-service a
informazioni corporate, mentre Electronic Employee potrà abbinare la
consultabilità dei dati con tecnologia push.
La casa olandese ha anche chiuso il terzo trimestre fiscale, che ha visto
il fatturato crescere del 65% e portarsi a quota 173,2 milioni di dollari.
Ancor più notevole il salto negli utili, passati a 21,6 milioni di dollari
,
con un'ascesa del 128%, senza tener conto del carico finanziario dovuto
all'acquisizione di Aurum, avvenuta nello scorso agosto). Anche la
liquidità si è rafforzata, passando da 50 a 300 milioni di dollari.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here