Cresce l’offerta tecnologica Unisys di fascia alta

La societa americana ha ribadito il proprio target medio-alto introducendo un nuovo mainframe nella serie ClearPath e due ulteriori modelli nella linea di server Nt Aquanta Es.

Una Unisys sempre più focalizzata sulle soluzioni di fascia alta. Questa
è
la tendenza che emerge dalle strategie avviate e dal susseguirsi di annunci
in termini di prodotti e servizi. La decisione di abbandonare il mercato
dei pc, in realtà, risale allo scorso anno, e corrisponde alla scelta di
una fetta di mercato più verticale, quella dei sistemi mainframe e dei
server Nt mid-range. Un segmento decisamente più redditizio, che ha
consentito alla società di uscire dalla crisi di qualche anno fa per
tornare a mettere a segno confortanti crescite in fatturato e in utili
(oltre 111 milioni di dollari di guadagno netto nel primo trimestre fiscale
di quest'anno). La scelta del profitto viene poi ribadita dalla tendenza a
concentrarsi sui servizi e a proporre un'immagine di sé soprattutto in
qualità di system integrator. I mercati cui Unisys si rivolge denotano
anch'essi la tendenza alla verticalizzazione e alla specializzazione. I
settori di forza sono, in particolare, le banche, le compagnie aeree, le
telecomunicazioni, cui si aggiunge il mondo del publishing, particolarmente
fertile nel nostro Paese, dove risiede il Centro di Eccellenza per le
Publishing Solutions della società e dove Unisys detiene circa il 70% del
mercato. Ma il focus è, soprattutto, quello di fornire soluzioni per
l'e-business alle grandi imprese, con un potenziale allargamento del raggio
d'azione senza limiti di settore.
Le recentissime novità Unisys dal punto di vista tecnologico, annunciate i
n
occasione della manifestazione Unisys Users Association, tenutasi la scorsa
settimana a Madrid, vengono proposte proprio come un'ulteriore soluzione di
alto livello per consentire alle aziende di affacciarsi e utilizzare
Internet come base per il proprio business. Da un lato un nuovo server
enterprise ClearPath, la famiglia di mainframe nata due anni or sono per
ambienti legacy, dall'altro due novità nell'ambito dei server Wintel
Aquanta Es.
Partiamo dal primo settore, che si arricchisce con l'ingresso di ClearPath
Hmp (Heterogeneous Multi Processing) IX 6800, nuovo cavallo di battaglia
della serie. Secondo quanto dichiara la società, l'utilizzo di una nuova
architettura hardware Cmos, più compatta ed efficiente, avrebbe determinat
o
prestazioni superiori del 60% rispetto ai modelli precedenti, cui si
aggiunge una consistente riduzione del costo, che varia tra i 3 e i 5mila
dollari per Mips (millions of instructions per second). Il sistema
consente, inoltre, di collegare fino a quattro server Intel multiprocessore
all'interno del modulo ClearPath dedicato al funzionamento di applicazioni
Windows Nt o UnixWare. La disponibilità del mainframe è prevista per il
terzo trimestre dell'anno, ma i potenziali acquirenti possono sfruttare un
upgrade program, che consente di acquistare un ClearPath IX 5800 subito, e
passare alla nuova piattaforma 6800 non appena sarà disponibile.
Per quanto riguarda i pc server su Nt, le novità si chiamano Aquanta Es
5085 e Aquanta Es 2023. Il primo, basato sul chipset Profusion di Intel,
introduce le otto vie con Pentium III Xeon a 500 MHz e viene fornito
insieme a software di gestione targati Unisys (esPerformance Suite,
esUptime Suite, EsManagement Suite) che consentono, tra le altre cose, di
ottimizzare il partizionamento dei singoli processori incrementando le
prestazioni dell'intero sistema. Proprio le performance, stando alla
società, avrebbero valori superiori tra il 40% e il 90% rispetto a un
Aquanta Es5000 quadriprocessore. Aquanta Es 2023 rappresenta, invece, la
nuova proposta entry-level Unisys nelcampo del server Wintel.
Equipaggiabile con uno o due processori Pentium II o III fino a 500 MHz, la
macchina offre discrete possibilità di espansione, grazie ai sette slot Pc
i
e agli 11 alloggiamenti per ospitare hard drive, tre dei quali di tipo
hot-swap. Il "piccolo" Aquanta è già disponibile al prezzo di 2mila 500
dollari, mentre il sistema a otto vie è atteso per il terzo trimestre
dell'anno.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here