Cresce la Spagna di Esprinet

La trimestrale evidenzia la vivacità del mercato iberico. In Italia buone prospettive per il mercato delle Pmi

Arriva dalla Spagna la crescita maggiore dei ricavi di Esprinet. La
trimestrale segnala infatti ricavi netti consolidati per 656,5 milioni, in
crescita del +12% rispetto a € 585,3 milioni del primo trimestre 2006.
L'andamento è frutto di una crescita del 7% per i ricavi
realizzati dal sottogruppo Italia (476,3 milioni) e del 29% per la Spagna (182,3
milioni). Il margine commerciale lordo consolidato è pari a 45,4, in crescita
del +10% rispetto al corrispondente periodo dell'anno precedente. L'incidenza
sui ricavi scende al 6,92% dal precedente 7,03%.


Il risultato operativo consolidato (Ebit), pari a 23,7 milioni, è in lieve crescita rispetto al primo trimestre
2006.
L'utile ante imposte consolidato risente di un saldo degli oneri finanziari netti di 3,9 milioni, in aumento del +75% rispetto al primo trimestre 2006, e si attesta a 19,8 milioni.
Il patrimonio netto di gruppo al 31 marzo 2007 è pari a 156,8 milioni (144,0 milioni al 31 dicembre
2006).
I debiti
finanziari netti consolidati al 31 marzo 2007 sono pari a 119,5 milioni,
segnando una diminuzione di 33,6 milioni rispetto a 153,1 milioni al 31 dicembre
2006 grazie ai flussi di cassa operativi di periodo e al riassorbimento del
picco di utilizzo di capitale circolante di fine esercizio precedente.


Secondo la società di Nova Milanese “Le aspettative per il 2007 permangono positive in particolare alla luce del buon andamento delle attività italiane nel mese di aprile, che ha segnato una crescita del +21%, e dei primi segnali di stabilizzazione delle condizioni di gestione provenienti da Esprinet Iberica”.
Il mercato, aggiunge la nota del
distributore, sta mostrando segni di risveglio rispetto alla sostanziale stasi
del primo trimestre in Italia, in particolare nelle Pmi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here