Credito d’imposta per nuove assunzioni nelle aree svantaggiate

Credito d’imposta per chi assume fra gennaio e dicembre 2008

La legge finanziaria 2008 (art. 2, commi 539-547, della legge 24 dicembre 2007, n. 244) ha previsto l´attribuzione di un credito d´imposta a favore dei datori di lavoro che nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2008 incrementano il numero di lavoratori dipendenti con contratto di lavoro a tempo indeterminato, nelle aree delle regioni Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Basilicata, Sardegna, Abruzzo e Molise ammissibili alle deroghe previste dall’articolo 87, paragrafo 3, lettere a) e c), del Trattato che istituisce la Comunità europea.

Il credito è riconosciuto per gli anni 2008, 2009 e 2010 e spetta in misura pari a euro 333 per ciascun lavoratore assunto e per ciascun mese, e nella misura di euro 416 per ciascuna lavoratrice e per ciascun mese, in caso di lavoratrici rientranti nella definizione di lavoratore svantaggiato di cui all’articolo 2, lettera f), punto XI, del regolamento (CE) n. 2204/2002 della Commissione, del 5 dicembre 2002. Con Provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate del 15 maggio 2008 è stato approvato il modello d’istanza (mod. IAL), con le relative istruzioni, da utilizzare ai fini della richiesta di attribuzione del credito d´imposta.


Agenzia delle entrate, circ. n. 48/E del 10 luglio 2008
(per maggiori approfondimenti vedi Novecentolavoro, Novecento media)


LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome