Home Cloud Creare un software-defined Data center Vmware su Oracle Cloud

Creare un software-defined Data center Vmware su Oracle Cloud

Sono numerose le organizzazioni che hanno migrato i propri carichi di lavoro su Oracle, e ora con Cloud Vmware Solution Oracle inaugura una nuova era di elaborazione delle macchine virtuali cloud. Grazie a questo Software-Defined Data Center (Sddc) sul cloud di generazione 2 di Oracle, è possibile estendere ed eseguire facilmente la migrazione dell’infrastruttura Vmware e delle applicazioni locali esistenti nel cloud, senza ristrutturare o ricreare le operations.

Con la soluzione Oracle Cloud VMware, se si dispone di un investimento VMware significativo nel data center, è facile eseguire il provisioning di un DSC con la configurazione di rete appropriata e un set completo di componenti VMware per l’elaborazione, la rete e l’archiviazione per eseguire VMware su Oracle Cloud Infrastructure.

Si inizia con la creazione e la configurazione di Sddc usando l’interfaccia utente della soluzione VMware nella console dell’infrastruttura Oracle Cloud.
Come parte del provisioning Sddc, i segmenti di rete vengono creati per varie funzionalità VMware. È possibile verificare le informazioni Sddc, quindi monitorare l’inizio e la fine del processo di provisioning. In meno di tre ore, il provisioning della DSC è completo.

Dopo aver creato correttamente l’Sddc, tutte le informazioni su di esso sono elencate nella pagina dei dettagli Sddc. Il processo di provisioning crea URL vCenter e NSX Manager e credenziali di accesso amministrativo per l’Sddc. Questi elementi sono accessibili nella pagina dei dettagli di Sddc del playbook.

oracle vmware

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php