Costruire comunità Web

Alcuni lo ritengono il più autorevole tra i testi americani sulla concezione e sulla conduzione di comunità virtuali. Di certo è tra i più noti e completi. L’autrice parla della propria esperienza progettuale diretta oltre che delle testimonianze raccolte dai gestori delle principali comunità

”Una comunità è il luogo in cui tutti sanno come ti chiami, dove i singoli provano una sensazione di appartenenza, di legame e di condivisione. Una comunità di successo, inoltre, punta al raggiungimento di un obiettivo preciso nella vita degli aderenti e risponde alle mete fondamentali stabilite dai fondatori.”

Questi sono i due principi cardine su cui Ami Jo Kim costruisce un intero trattato sulle varie fasi evolutive di una comunità online, con riferimenti precisi alle tecnologie abilitanti e ai traguardi individuali che i singoli iscritti debbono raggiungere di conseguenza.

I tre principi basilari che ispirano tutta l’attività di un community manager di successo, secondo l’autrice, sono progettare per la crescita e per il cambiamento, creare e mantenere attivi i circuiti del feedback, offrire maggiori opportunità agli utenti con il passare del tempo. In sintesi, partire piccoli e con le idee molto chiare per poi sviluppare seguendo un percorso il più lineare possibile, inglobando tutte le proposte e i contributi che arrivano dagli iscritti e che rafforzino l’obiettivo fondamentale della comunità.

Le tecniche “sociali” e i possibili luoghi d’incontro virtuali sono innumerevoli e Jo Kim propone con metodo e sintesi un’impressionante carrellata di tutte le principali varianti, con numerosi esempi rapportati ai vari tipi di comunità possibili. Il punto di vista è quello del consulente e del docente universitario che osserva il fenomeno dall’esterno e lo cataloga con precisione, cercando d’indicare i percorsi preferenziali da scegliere in un caso o nell’altro.

Troverete anche un intero capitolo dedicato alla pianificazione e ai metodi per mettere a fuoco le idee ed eseguire sondaggi sul pubblico prima di cominciare, ma fate attenzione: il testo non è la lettura adatta se vi trovate ancora nella fase della decisione strategica sull’opportunità di creare o meno una comunità. A tal fine è molto più indicato il recente volume “Le tribù di Internet” basato sull’opera di un’autrice italiana, Mafe de Baggis, che vanta un’esperienza diretta nella gestione di comunità online e che raffigura più completamente il lavoro “visto dall’interno”.

Entrambi i libri, sono in ogni caso eccellenti nel fornire indicazioni sulle tecniche per gestire la comunità al meglio. In particolare, il testo di Jo Kim, nasce in un mercato molto più maturo e perciò riesce a proporre una gamma di alternative molto più ampia e dettagliata.

A me a dischiuso un intero universo che avevo solo sfiorato superficialmente, pur avendo lavorato sul Web per due anni. Benché non sia recentissimo, è un testo “classico” che consiglio caldamente a chiunque stia progettando di costituire un’iniziativa online con valenze “comunitarie”. L’unico punto su cui mi trovo in disaccordo è la gerarchia delle necessità fondamentali dell’uomo, che l’autrice prende a prestito dallo psicologo Abraham Maslow, chiaramente datata e limitata. Per il resto, la lettura è densa di spunti assai interessanti.

Costruire comunità Web
Autrice: Ami Jo Kim
Edizione originale: Peachpit Press – 2000
Edizione italiana: Apogeo – 2000
Prezzo: 42.000 lire – 21,69 euro

Brossura – 359 pagine
Book site: http://www.naima.com/community

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here