Home Hardware Datacenter Così Juniper Apstra fa risparmiare nelle operation dei data center

Così Juniper Apstra fa risparmiare nelle operation dei data center

Juniper Networks, azienda specializzata nelle reti sicure basate su AI, ha commissionato a Forrester Research un’analisi economica su aziende che utilizzano Juniper Apstra, una piattaforma software che aiuta le imprese ad automatizzare e validare la progettazione, il deployment e le operation dei data center.

Apstra supporta data center multivendor e fornisce una fonte unica di dati per le analytics e l’identificazione e correzione in tempo reale dei problemi.

Lo studio Total Economic Impact (TEI) di Forrester rivela che Apstra migliora le operazioni data center sotto diversi aspetti e garantisce consistenti risparmi, con un ritorno sugli investimenti fino al 320% nei primi tre anni dall’implementazione.

Al di là della semplice eliminazione di costi, Apstra permette di liberare risorse dalle attività quotidiane di routine per preparare l’azienda alla crescita.

Forrester ha intervistato i decisori di quattro clienti Juniper riguardo la loro esperienza con Apstra. Le aziende erano di diversi settori e dimensioni: da un service provider europeo con quattro grossi data center a una società energetica globale che ne ha 13.

Forrester ha raccolto una grande quantità di dati relativamente ai problemi e agli effetti dell’automazione intent-based di Apstra sulle operazioni dei data center.

l vantaggi di Juniper Apstra

Anziché concentrarsi sui dispositivi di un vendor o su un set di task operativi, Apstra è una soluzione  multivendor by design e permette ai clienti di gestire più agevolmente le grandi reti data center multivendor senza essere limitati dai requisiti proprietari di un qualsiasi fornitore.

Di seguito, i principali risultati dell’analisi di Forrester :

  • Day 0, design della rete: utilizzando i template e gli elementi Apstra per creare nuovi data center o ampliare quelli esistenti, i clienti sono stati in grado di ridurre i tempi di analisi e design di circa il 60%, con un risparmio di oltre 73.000 dollari.
  • Day 1, implementazione: usando la semplice interfaccia point-and-click di Apstra, i clienti hanno potuto configurare gli switch, testare gli scenari di deployment, validare i cablaggi e documentare i deployment molto più facilmente e velocemente. Laddove prima erano necessarie 24 ore di lavoro per il deployment di un singolo dispositivo in un data center, ora ne sono sufficienti due, da cui il risparmio di 72.000 dollari.
  • Day 2+, gestione ongoing: i clienti hanno osservato che Apstra ha permesso di automatizzare molte attività operative manuali, aumentando al contempo la visibilità. Ora, hanno a disposizione “a single source of truth” per l’intero ambiente, anziché essere costretti a districarsi tra molteplici strumenti di gestione e troubleshooting specifici di ciascun vendor.
    Complessivamente – sottolinea Juniper Networks –, i clienti hanno potuto garantire lo stesso livello di servizio riducendo del 60% le ore/uomo per anno, con un risparmio di 448.000 dollari nei primi tre anni.
  • Sostituzione degli strumenti legacy: poiché Apstra supporta reti multivendor e le operation per l’intero ciclo di vita – dalla progettazione al monitoraggio alla manutenzione – i clienti hanno potuto abbandonare altri strumenti di gestione. In media, Apstra ha permesso di rimpiazzare due strumenti legacy per ogni cliente, con un risparmio di 358.000 dollari.

Complessivamente, secondo Forrester, Juniper Apstra ha apportato un valore attuale di 952.000 dollari su tre anni a fronte di un costo di 227.000 dollari. Ciò si aggiunge a un valore attuale netto di 725.000 dollari, ovvero un ROI del 320% per un cliente tipico.

Oltre i numeri

Secondo Juniper Networks, l’analisi di Forrester ha dimostrato che Apstra consente concreti risparmi operativi nei data center multivendor. Le interviste con i decisori hanno rivelato, inoltre, una lunga lista di altri vantaggi che non possono essere sempre quantificati con precisione, ma che sono altrettanto importanti per i clienti.

Eccone alcuni:

  • Risparmi sul costo opportunità: le organizzazioni vogliono attrarre e trattenere i migliori ingegneri, soprattutto perché il fenomeno del lavoro da remoto fa sì che chiunque possa essere avvicinato in qualsiasi momento dalle grandi aziende del cloud. Per migliorare il lavoro degli ingegneri di rete, è necessario cominciare con il ridurre il lavoro pesante, liberando  tempo per consentire alle persone di dedicarsi a cose più importanti e più interessanti.
  • Flessibilità multivendor: avere un unico fornitore significa senza dubbio avere un “single point of failure”. A meno che l’organizzazione non intenda delegare il proprio futuro ai vendor, è fondamentale cercare di preservare un minimo di potere. Il problema è semplice: se ogni soluzione ha un proprio costo operativo, allora i costi crescono linearmente con il numero di soluzioni. Apstra, al contrario, unisce le operazioni di diverse infrastrutture sottostanti così che i clienti possono mettere in competizione i propri fornitori e lasciare che siano le leggi dell’economia a determinare il prodotto giusto per le loro esigenze. Questa – secondo Juniper Networks – è l’unica strategia sensata per mitigare i rischi e mantenere il controllo economico sul business.
  • Maggiore velocità e affidabilità: i derivati dell’affidabilità sono velocità ed efficienza. Se le organizzazioni sanno che il sistema lavorerà sempre senza problemi, potranno muoversi più rapidamente e senza costi organizzativi. Non è intuitivo, ma non concentrarsi sulla velocità permette di guadagnare velocità. Non concentrandosi sull’efficienza, migliorano le operation.

Leggi tutti i nostri articoli su Juniper Networks

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php