Corel mette nei guai Microsoft

L’investimento che Microsoft ha effettuato nella software house canadese Corel è diventato oggetto di inchiesta da parte delle autorità antitrust americane. Lo ha rivelato il quotidiano Wall Street Journal riportando quanto riferito dallo …

L'investimento che Microsoft ha effettuato nella software house
canadese Corel è diventato oggetto di inchiesta da parte delle
autorità antitrust americane. Lo ha rivelato il quotidiano Wall
Street Journal riportando quanto riferito dallo studio legale
informato del mandato emesso dal Dipartimento di Giustizia. Le
autorità hanno formalmente chiesto a Microsoft di documentare
l'operazione al fine di determinare se la stessa possa influire
negativamente sul mercato del software di trattamento testi, grafica
e fogli elettronici. L'ottobre scorso Microsoft aveva investito 135
milioni di dollari in Corel, sviluppatore molto conosciuto per
prodotti come Word Perfect e CorelDraw. Le autorità per la libera
concorrenza sono preoccupate anche per il fatto che subito dopo aver
ricevuto l'iniezione di capitale da Microsoft Corel ha deciso di
abbandonare il mercato Linux. A fine febbraio Microsoft è anche
attesa in tribunale per gli appelli relativi alla sentenza del
giudice Thomas Penfield, che potrebbe portare alla divisione
dell'azienda in due tronconi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here