Copiare un film su DVD

DVD X Copy di 321 Studios e Instant Copy di Pinnacle a confronto. Due le possibili tecniche: rimozione della protezione o compressione del video

settembre 2003 Copiare CD o DVD commerciali per passarli agli amici o
rivenderli è oggi un reato penale punito severamente,
tutti hanno in ogni caso il diritto di effettuare una copia di sicurezza di CD
o DVD acquistati regolarmente, il cosiddetto Fair use.

Ma la copia esatta di film su DVD si scontra con alcuni ostacoli: il primo
è il CSS (Content Scrambling System, che rende illeggibili
le copie 1:1), il secondo è che la maggioranza dei film sono registrati
su DVD doppio strato (detti anche DVD-9, con capienza di circa
9 GB), mentre i DVD masterizzabili da PC sono tutti a singolo strato (DVD-5,
con capienza di circa 4,4 GB). Da non dimenticare infine è il costo dei
masterizzatori, circa 300 euro, comunque in rapida diminuzione.

I software di copia devono dunque affrontare ostacoli tecnici, oltre a quelli
legali: i produttori infatti si difendono in tribunale da chi cerchi di rimuovere
le protezioni come il CSS. Se DVD X Copy è pensato per la copia diretta
di DVD protetti, Instant Copy è invece un tool di copia generale, con
funzioni di compressione avanzate molto interessanti.

Cause in corso
Se rimuovere la protezione CSS è illegale, sono illegali anche i software
che lo fanno. Per questo nessun software commerciale offre questa funzione,
a parte DVD X Copy. E infatti Robert Moore, fondatore
della 321 Studios
che ha realizzato DVD X Copy, sta affrontando una
serie interminabile di cause contro le major cinematografiche. In attesa di
sentenze definitive, alcune versioni di DVD X Copy, tra cui quella italiana,
saranno commercializzate senza la funzionalità di rimozione della protezione,
che sembra possa essere aggiunta scaricando una patch da Internet.

L'altro problema, ovvero la capienza dei supporti, è invece affrontato
da Pinnacle Instant Copy: contiene un sistema di compressione per far stare
i DVD doppio strato su DVD singolo strato, ovviamente con una perdita di qualità
rispetto all'originale, ma conservando menu, sottotitoli e tracce audio.
Instant Copy non può copiare DVD protetti da CSS, dunque per copiare
film commerciali è necessario procurarsi un software shareware che lo
faccia. A differenza di DVD X Copy può però copiare DVD dati,
DVD video non protetti, DVD con compilation MP3 e DVD PlayStation, e creare
VideoCD a partire da DVD video non protetti.

Prestazioni a confronto
Per la copia di un film su DVD (sia protetto che non), DVD X Copy ha impiegato
circa 38 minuti (15' per la lettura e 23' per la masterizzazione,
usando un Plextor PX-504A che legge a 12x e masterizza a 2x), mentre Pinnacle
Instant Copy ha impiegato, per la copia di un DVD non protetto, 42 minuti (15'
per la lettura e 27' per la scrittura), che scendono però a solo
28 minuti copiando lo stesso DVD “al volo” da lettore a masterizzatore
DVD. Questi tempi sono stati realizzati copiando un film delle dimensioni di
4,17 GB.

Se avete Instant Copy nella versione 7 (prima versione targata Pinnacle, che
ha acquisito la VOB, ideatrice di Instant CD/DVD che è alla base di questo
software) dovete scaricare (gratuitamente) l'aggiornamento alla versione
7.1.1, che risolve alcuni bug nei DVD video creati e velocizza i tempi di elaborazione
del 30-50%.

Per tutti e due i software, consigliamo vivamente di consultare le liste dei
masterizzatori compatibili su Internet prima dell'acquisto, in quanto
alcuni modelli molto diffusi hanno dei problemi di compatibilità più
o meno gravi con DVD X Copy (ad esempio Plextor PX-504A, HP serie 300 e Nec
1x00A), mentre alcuni masterizzatori recenti, come il Sony DRU-510A, non sono
ancora compatibili con il software Pinnacle.

LE CARATTERISTICHE

 

DVD X COPY

Instant Copy

Copia
DVD protetti

 sì*

no

Compressione
DVD-9

no

Creazione
DVD dati

no

Copia
al volo

no

Copia
tutti i contenuti

*tramite patch scaricabile da Internet

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here