Continua la riorganizzazione di Bull

Secondo una linea tracciata x-link qualche tempo fa; 001; A; 04-11-1999 x-fine-link , Bull sta procedendo in un’opera di riorganizzazione che si muove secondo il doppio obiettivo del recupero di efficienza e della ricerca di denaro fresco. Dopo aver ri …

Secondo una linea tracciata
x-link
qualche tempo fa; 001; A; 04-11-1999
x-fine-link
, Bull sta procedendo in un'opera di riorganizzazione che si muove secondo
il doppio obiettivo del recupero di efficienza e della ricerca di denaro
fresco. Dopo aver rifiutato la candidatura della finanziaria Walter Butler
come azionista, la società non ha fatto mistero di voler concentrare il
proprio raggio di attività. In soldoni, questo significa che tutto quanto
non sia giudicato strategico e non abbia una dimensione critica
soddisfacente, andrà progressivamente venduto o fatto oggetto di
partnership. In fase avanzata di trattative, sembra esserci una parte delle
attività che riguardano l'automazione bancaria. In particolare, si è fat
ta
avanti l'americana Diebold, che sarebbe interessata ad acquisire le
attività di produzione che il costruttore francese possiede insieme a
Getronics. L'entità interessata, situata a Cassis, varrebbe attualmente
oltre 500 milioni di franchi nel contesto del giro d'affari di Bull e
impiega 250 dipendenti.
Sempre nell'ambito della generale riorganizzazione, il gruppo transalpino
sta incanalando la propria forza vendita sulla grande utenza verso una
delle tre grandi divisione dedicate, ovvero server, servizio clienti o
system integration. Le prime reazioni interne ed esterne a questo
cambiamento sono finora state positive.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here