Continua la corsa delle assicurazioni

I dati di Tradedoubler indicano che l’ampliamento degli utenti di Internet incide sulla crescita del settore assicurativo

“Il settore finanziario e il comparto assicurativo in particolare beneficiano più di altri dell'ampliamento della base di utenza di Internet”. Paolo Vanossi, managing director di TradeDoubler in Italia
commenta così i dati relativi all'andamento dei servizi finanziari secondo i
quali il settore ha seguito nei mesi recenti un andamento diverso
rispetto al 2004
, con crescite sostenute e continue. Che il 2005 sia un
anno migliore è dimostrato anche dalla tenuta di agosto (-1%), da confrontare
con un ben più deciso calo dell'11% riportato lo scorso anno. Anche in Italia,
l'andamento è stato similare. I servizi finanziari hanno registrato uno dei
minori cali nelle vendite mese su mese (-3,65%), mentre rispetto all'agosto
dell'anno precedente risultano in crescita di oltre il 32%.




Durante il classico mese di pausa
estiva

le assicurazioni - che rientrano nella categoria dei servizi finanziari - hanno dimostrato un andamento lineare in termini di aumento rispetto a luglio 2005, con una crescita del 2% nel settore auto e un calo del 2% nel campo moto in termini di richiesta preventivi.
Un dato che evidenzia un forte impatto nel periodo estivo delle campagne relative alle polizze moto; il calo è risultato poi più evidente rispetto al totale del settore finance a causa del periodo estivo.
Circa l'andamento complessivo del
settore dei servizi finanziari, rispetto al mese di agosto 2004, si è assistito
a un boom dei Preventivi (+65%) e ancor più delle Polizze sottoscritte (+258%).



Secondo Vanossi “L'assicurazione riguarda la
stragrande maggioranza della popolazione
e spesso rappresenta un'importante voce di costo all'interno del bilancio familiare. Con Internet diventa molto più semplice confrontare le differenti proposte presenti sul mercato, per scegliere quella più idonea ed economica. È facile prevedere che questo trend proseguirà anche negli anni a venire, guidato da una sempre maggiore spinta all'innovazione sul piano commerciale da parte degli operatori”
.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here