Connessioni fisse Internet in Italia primo semestre 2019

internet

Il barometro di nPerf sulle connessioni fisse Internet in Italia nel primo semestre 2019 dice che Wind vince nel download e Vodafone e Fastweb nell'upload.

Il rapporto si basa sui dati raccolti al 1º gennaio 2019 fino al 30 giugno 2019 tramite gli utenti di nPerf che hanno fatto 483.030 test.

Vodafone e Fastweb sono molto vicini per quanto riguarda alle sue prestazioni di servizi Internet fisse in Italia nella prima metà del 2019.

I loro abbonati hanno beneficiato delle migliori velocità di upload (25 Mb/s) e di buone latenze (38 ms), mentre gli abbonati Wind Tre hanno ottenuto le migliori velocità di download (65 Mb/s) in questo periodo.

I test di velocità e latenza nPerf

Tutti possono usare gratuitamente i test di velocità e latenza di nPerf per misurare la velocità delle connessioni Internet. Il barometro è costituito da migliaia di test fatti ogni mese dai clienti finali degli operatori di telefonia.

Lo score nPerf, espresso in nPoints, dà un'immagine globale della qualità di connessione posseduta da un utente tipo. Prende in considerazione 2/3 sulla velocità di download + 1/3 velocità di upload, e la latenza. Viene calcolato su una scala logaritmica per rappresentare meglio la percezione che ha l'utente.

L’obiettivo del test di velocità nPerf è misurare la capacità massima della connessione in termini di velocità e latenza.
Per raggiungere questo obiettivo, nPerf stabilisce simultaneamente diverse connessioni per saturare la banda disponibile per misurare con precisione. Le misurazioni di velocità riflettono in questo modo le capacità massime della connessione.

nPerf si basa su una rete di server dedicati che si trovano in Italia e all’estero.

La larghezza di banda totale disponibile per l'Italia è superiore a 30 Gb/s e per il mondo è maggiore di 3,5 Tb/s con oltre 1000 server nPerf attivi.

Per quanto riguarda il volume totale dei test unitari, la precisione statistica utilizzata è del 2% per i valori assoluti. Se, per un dato indicatore, uno o più operatori hanno risultati molto vicini ai migliori, nell'intervallo di confidenza, questi saranno condivisi in primo luogo.

nPerf controlla i risultati in modo automatico e manuale per evitare elementi duplicati, ed escludere eventuali eccedenze. I test eseguiti su connessioni cellulari (2G, 3G, 4G) sono esclusi dal rapporto.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome