Confcommercio e Seat Pg insieme per ridurre il digital divide nelle Pmi

L’accordo intende accelerare la transizione al digitale, offrendo formazione, servizi e prodotti semplici e accessibili, che possano portare valore agli esercizi commerciali e alle piccole realtà imprenditoriali su tutto il territorio.

Ridurre il digital divide nelle piccole e medie imprese attraverso un utilizzo condiviso di strumenti, servizi e know how, in modo da rafforzarne la competitività delle e valorizzarne le capacità innovative e creative. Questo l'obiettivo del protocollo d'intesa siglato da Confcommercio e Seat PG.

L‘accordo consentirà la messa a fattor comune di competenze, esperienze e presidio sul territorio delle due realtà individuando e promuovendo nuove forme di crescita e di sviluppo.

Il protocollo d’ìntesa prevede, a tal fine, la realizzazione di indagini mirate a comprendere le esigenze dei diversi segmenti di mercato in cui operano le imprese, interventi formativi sull’utilizzo delle tecnologie digitali e l’erogazione di consulenza, servizi e prodotti che soddisfino specifiche esigenze di clienti e associati.

In particolare, attraverso i suoi 180 Web Point, Seat PG fornirà consulenza sull’utilizzo strategico delle nuove tecnologie digitali per le aziende al fine di ridurre il gap con le altre realtà europee più evolute.

Il primo passo concreto nell’ambito di questo accordo sarà un'indagine sul tema dell’utilizzo delle tecnologie digitali nelle Pmi, che sarà veicolata a livello territoriale attraverso i circa 1.500 agenti Seat PG e via web accedendo ai siti www.pmieweb2011.seat.it o www.pmiewebconfcommercio.seat.it, e che sarà promossa dai canali di comunicazione di Seat e di Confcommercio.

I risultati saranno presentati a livello nazionale, e successivamente disaggregati a livello provinciale, a partire dal secondo semestre 2011.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here