Con un cappuccino al giorno ti compri il pc

Dal 1° febbraio prende il via l’inziativa che prevede agevolazioni per l’acquisto di un pc portatile agli studenti universitari

Con l'inizio di febbraio è partito ufficialmente il progetto “Un
c@ppuccino per pc”
destinato agli studenti regolarmente iscritti alle
università statali e non statali legalmente riconosciute. Il progetto prevede
due diverse agevolazioni per l'acquisto di un pc portatile. Gli studenti
possono infatti acquistare un notebook
attraverso un prestito garantito dallo Stato ed erogato dai “soggetti
finanziatori convenzionati”
(la lista si trova sul sito http://www.uncappuccinoperunpc.it/)
per un importo massimo di 1200 euro.


Il prestito potrà essere rimborsato in un arco di tempo a
scelta compreso tra i 12 e i 36 mesi (in media con 1 euro al giorno, il prezzo
di un cappuccino). L'alternativa consiste in un ulteriore contributo governativo
del quale potranno beneficiare gli studenti che usufruiscono degli esoneri delle
tasse e dei contributi universitari di cui all'art.3 c.4 del Dpr n.306 del 25
luglio del 1997. Il contributo è pari a 200 euro. Il contributo
sarà erogato sotto forma di una riduzione del prezzo complessivo del Pc, iva
inclusa, al netto di ogni eventuale sconto commerciale. Se lo studente
usufruisce del contributo governativo potrà beneficiare comunque del prestito
garantito fino ad un massimo di mille euro.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here