Con Shark Ibm contrattacca Emc nello storage

Dopo anni in cui Big Blue ha rivestito il ruolo di preda nei confronti di un’agguerrita Emc nel settore dello storage, sembra ci sia stata un’inversione di tendenza grazie a Shark.

Dopo anni in cui Ibm ha rivestito il ruolo di preda nei confronti di un'agguerrita Emc nel settore dello storage, sembra ci sia stata un'inversione di tendenza grazie a Shark. Le vendite di questo rinnovato modello sono cresciute di circa il 55% rispetto ad una stima di 350 milioni di dollari relativa al secondo quadrimestre, mentre i sistemi di storage di Emc hanno subito una discesa del 19% sulla base di 1,22 bilioni di dollari. Significativo il fatto che il successo di Shark avvenga in un momento di complessivo rallentamento degli investimenti in nuove tecnologie, motivabile forse dalle migliorate performance sia in termini di velocità di connessioni che di qualità del software installato.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome