Con il portale LineaAmica, la Pa vuole essere più vicina a imprese e cittadini

Ispirato ai principi europei di trasparenza, accessibilità e usabilità, il portale consente l’uso del motore di ricerca della PA per chiedere assistenza e usufruire di una serie di servizi. Se non si è soddisfatti, lo si può comunicare tramite web o smartphone.

Un nuovo sito permetterà di compiere un ulteriore passo nella
semplificazione dei rapporti con la
Pa alle imprese e i cittadini aggiungendo un altro tassello
della comunicazione di servizio. Stiamo parlano del nuovo Portale degli Italiani LineaAmica.

Il nuovo sito, che si avvale del back office di Linea Amica, il contact center
multimediale nato a gennaio del 2009 da un'iniziativa del Ministro Brunetta e
realizzato da FormezPA per promuovere e valorizzare i servizi erogati dalla PA, può contare su circa 200 esperti e su un nuovo investimento
tecnologico nel motore di ricerca elaborato da DigitPA. Nelle intenzioni di Brunetta, punti forza dovrebbero essere la task force su
trasparenza e semplificazione del Dipartimento della Funzione Pubblica e i
servizi di e-gov promossi dal Dipartimento per la Digitalizzazione
e l'Innovazione tecnologica.

Il risultato finale è un'interfaccia web che realizza una convergenza dei punti
di accesso della PA, rappresentando un'offerta multimediale di servizi e
assistenza al cittadino  ispirata ai
principi europei di trasparenza, multicanalità, accessibilità, usabilità e
soddisfazione degli utenti.

Grazie al nuovo Portale, i cittadini potranno accedere alla Pubblica
Amministrazione da un'unica "porta virtuale" per usufruire in modo
semplice e veloce dei servizi messi a disposizione.
In questo senso, è possibile utilizzare il motore di ricerca della PA italiana (che individua su oltre 1.000 siti pubblici validati le
informazioni che riguardano la Pubblica Amministrazione),
chiedere assistenza (via email o chiamando gli operatori di Linea Amica tramite
Skype al numero verde 803.001 direttamente dal proprio PC o via chat), leggere
le informazioni contenute nell'Enciclopedia che raccoglie le Domande e Risposte
più frequenti suddivise per area tematica.

A ciò si unisce la possibilità di conoscere i diritti che ogni cittadino può esigere e imparare a
metterli in pratica, accedere ai servizi su web e scaricare la modulistica
necessaria. Ma anche valutare la PA
attraverso "Mettiamoci la
Faccia" (il sistema di rilevazione tramite emoticon
della soddisfazione dei cittadini per i servizi ricevuti) e MiaPA (il social
check-in della Pubblica Amministrazione che permette con l'uso di uno
smartphone di trovare l'ufficio pubblico più vicino, esprimere la propria
valutazione e lasciare un commento sul servizio ricevuto).

È possibile inoltre segnalare disservizi, suggerire soluzioni per semplificare
le procedure della PA e partecipare alle discussioni attraverso i forum,
informarsi sulle ultime notizie di pubblica utilità,
consultandole nei formati testo e audio e accedere a video, sfogliare
le Pagine della PA (una rubrica con oltre 1700 numeri verdi) e consultare le Mappe
della PA, che permettono di localizzare gli uffici pubblici.

Tutte le informazioni e i dati presenti sul Portale degli Italiani potranno
essere usati e riutilizzati dai cittadini, dalle imprese e da tutti i soggetti
interessati, grazie a una licenza creata da FormezPA.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here