Con i Sentinel DX4000, WD protegge i dati delle Pmi

La nuova gamma di server storage mira a consentire un semplice e sicuro backup delle informazioni memorizzate in un massimo di 25 computer collegati in rete. Disponibile in versione da 4 TB e 8 TB, è compatibile con tutti i più diffusi sistemi operativi.

Per il suo ingresso ufficiale nel
mercato delle soluzioni di archiviazione per le piccole e medie imprese,
Western Digital ha deciso di puntare sulla famiglia di prodotti Sentinel
DX4000. Si tratta di una linea di server storage, che consentono di centralizzare
le funzionalità di archiviazione e di backup e ripristino dei dati per un
massimo di 25 computer.

Attraverso la nuova offerta, Western
Digital promette una protezione totale dei dati contenuti nelle macchine
connesse alla rete, protezione che è ottenuta tramite la ridondanza hardware e
software. In questo senso, il nuovo server storage integra hard disk WD di
livello enterprise con possibilità di configurazione RAID livello 1 e 5.
Consente poi di effettuare in automatico il backup quotidiano dei dati e rende
disponibile una connettività di rete Gigabit Ethernet ridondata: nel caso di un
blocco del network, passa automaticamente alla seconda porta di rete. Infine, permette
di collegarsi alla small business cloud fornita dal software opzionale di
disaster recovery e salvare i propri dati online per poter ripartire in caso di
disastro.

Dal punto di vista dei sistemi
operativi, i nuovi Sentinel DX4000 sono compatibili con Windows XP, Windows
Vista e Windows 7. Ma anche con Mac OS X Leopard, Snow Leopard e Unix/Linux, per
consentire la più ampia condivisione di file e permettere alle aziende di
condividere file con clienti, consulenti e staff temporaneo, indipendentemente
dai sistemi operativi utilizzati.

La gamma WD Sentinel DX 4000 è già
disponibile al prezzo di 1.149 euro per la versione da 4TB e di 1.799 euro per quella
da 8TB.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here